Scherma

“Una stoccata al virus”, il Circolo Pettorelli combatte online

28 aprile 2020

“Anche la scherma si è trasferita online. Noi, però, non molliamo e continuiamo a prepararci per quando potremo tornare in pedana”. E’ positivo Alessandro Bossalini, presidente del Circolo Pettorelli di Piacenza e maestro di scherma. Da 5 aprile, il “Boss” e altri istruttori si collegano in videoconferenza per svolgere allenamenti: preparazione atletica guidata dal maestro Francesco Monaco e analisi tecnica attraverso la visione di alcuni assalti di precedenti gare, oltre che alla gestione dell’incontro e gli aspetti psicologici dell’atleta.

“Sono soddisfatto della partecipazione – spiega Bossalini – e ogni volta partecipano agli allenamenti una media di 35 ragazzi e ragazze”. Il clima è disteso e l’impegno è massimo da parte di tutti “anche se si sente la mancanza della pedana e della spada. I ragazzi mi chiedono spesso quando potremo ritrovarci in palestra”.

Dopo l’ultimo decreto, viene consentita la ripresa degli allenamenti per lo sport professionistico e le discipline individuali sono in pole position. Bossalini ipotizza una soluzione. “Mi auguro che a questo faccia seguito l’apertura a tutti gli agonisti. Ad esempio, il palazzetto dei via Alberici ha un grande spazio esterno che si potrebbe utilizzare nel massimo rispetto delle distanze di sicurezza. Naturalmente ci atterremmo alle altre disposizioni, evitando ad esempio la doccia e curando l’igiene delle mani. I ragazzi verrebbero così riportati a contatto con il loro sport. Per ora, però, non si può fare altro e lavoriamo sullo sviluppo di altre qualità”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE