Un pilastro d’esperienza per la difesa della Vigor Carpaneto: Alessandro Vecchi

21 Agosto 2020

Prezioso innesto difensivo per la Vigor Carpaneto, che dà il benvenuto al centrale Alessandro Vecchi, classe 1991 reduce dalla stagione in D con il Delta Calcio Rovigo.

Nato il 7 marzo 1991 a Guastalla (Reggio Emilia), anche sua cittadina di origine, Vecchi è cresciuto in otto stagioni nelle giovanili del Parma, arrivando anche a disputare due annate in Primavera gialloblù. Poi il doppio biennio alla Spal (C1) e al Mantova (C2), prima del ciclo a Lentigione: vittoria dell’Eccellenza, una stagione in D e la seconda a metà dopo la parentesi-Grosseto. Da una società reggiana all’altra, la Correggese, con cui ha disputato la D e ha vinto l’Eccellenza dopo la retrocessione, mentre nella scorsa stagione ha difeso i colori del Delta Calcio Rovigo.

Ora l’approdo a Carpaneto, vestendo la maglia della Vigor. “Sono stato contattato – spiega Vecchi – dal direttore sportivo Marzio Merli, con un corteggiamento calcistico di qualche settimana. Mi ha colpito la non iscrizione della Vigor in serie D, ma al contempo anche l’entusiasmo percepito nel voler ripartire in Eccellenza con una squadra che faccia bene. Successivamente, ho conosciuto il presidente Rossetti, volenteroso per la nuova avventura nonostante le vicissitudini estive”. Quindi conclude. “Sono un difensore centrale mancino, sono alto 1 metro e 90 centimetri; gioco aereo e marcatura sono le mie principali caratteristiche, poi mi piace anche impostare l’azione”.

“Bisogna fare i complimenti – le parole del presidente Giuseppe Rossetti – al ds Marzio Merli che ha portato a Carpaneto un elemento di indiscutibile talento, che avevamo corteggiato anche in passato. Alessandro rappresenta al contempo una pedina di esperienza in questo gruppo giovane che sta nascendo, un punto di riferimento importante per la nostra prossima avventura”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà