Campionati italiani di atletica

Un super Lorenzo Cesena conquista il bronzo nei 400 ostacoli Juniores

21 settembre 2020

L’Atletica Piacenza ha fatto il botto ai Campionati italiani Juniores e Promesse, tenutisi a Grosseto dal 18 al 20 settembre.

Andrea Dallavalle è salito in cattedra nel suo salto triplo, dove ha vinto e convinto con ottimi balzi: dopo aver iniziato con un eccellente 16,65m, il giovane atleta delle Fiamme Gialle ha incrementato la misura, portandola a 16,72m, misura che gli è valsa l’oro. Oltre alla vittoria, è stato importante per il giovane triplista ritrovare le buone sensazioni e confermare l’ottima scelta del tecnica di cambiare piede di stacco, decisa con l’allenatore Ennio Buttò.

È tornato sul podio anche Lorenzo Cesena, per il terzo anno di fila bronzo tricolore nei 400hs. L’atleta allenato da Giovanni Baldini, ha nuovamente stupito, facendo registrare l’ottimo tempo di 53″33, a soli 6 centesimi dal suo primato, e il bronzo tra gli Juniores. Importante soprattutto l’assottigliamento del gap con Montanari e Bertoldo, i due rivali che l’hanno sopravanzato sul podio.

Bravissima Eleonora Nervetti: grazie ad un’ottima batteria e poi ad una semifinale grintosa chiusa con il proprio record di 12″09, la giovane biancorossa allenata da Giovanni Baldini ha ottenuto l’accesso alla finale dei 100m Juniores Donne. Nell’ultimo turno, Elenora ha ben figurato con l’ottavo posto e il buon tempo di 12″25.

Pregevoli anche le prestazioni delle due staffette. La 4×100 Juniores femminile, composta da Greta Sgorbati, Sofia PorcariChiara Rossetti ed Eleonora Nervetti ha infatti conquistato la sesta piazza con il tempo di 49″37.

La 4×400 Juniores uomini, orfana di Mattia Bongiorni e Filippo Giandini, infortunatisi poco prima dell’appuntamento nazionale, ha rimediato comunque molto bene: i quattro biancorossi Giovanni Fenucci, Lorenzo Cesena, Tommaso Boiardi e Samuele Castiglia hanno chiuso in nona posizione, con il crono di 3’37″35.

Hanno inoltre partecipato: Gaia Massari, 1,56m nel salto in alto Promesse, in una gara resa particolarmente complessa da una progressione difficile; Sofia Porcari, che si è riconfermata sui suoi livelli nei 400hs Juniores, con 1’08″49; Rebecca Cravedi, che ha corso i 100m Promesse in 12″42; Sebastiano Labò e Matteo Ceruti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE