Calcio Eccellenza, “no” delle piacentine alla ripresa del campionato

09 Marzo 2021

E’ decisa la presa di posizione delle tre società piacentine di Eccellenza, ossia
Agazzanese, Nibbiano & Valtidone e Vigor Carpaneto, nel dichiararsi contrarie ad allinearsi agli eventuali nastri di ripartenza del campionato in questione. Presa
di posizione comunicata ieri, via posta certificata, in risposta all’espressa richiesta della governance del Crer, tesa a fare la conta delle società disposte a riprendere a breve l’attività per poi inoltrare l’esito del sondaggio regionale alla Lnd in vista del consiglio direttivo di domani, dove il presidente Sibilia e i suoi più stretti collaboratori dovranno
formulare le linee guida per la ripartenza della categoria da sottoporre all’attenzione e presumibile avallo da parte dei vertici della Figc.

Troppe, in effetti, le incognite e le oggettive difficoltà con cui la stragrande maggioranza dei club di Eccellenza, certo non solo quelli nostrani, sarebbero tenute a far fronte in caso di assenso alla proposta di dare vita ad un finale di stagione fatto unicamente su misura per le poche realtà pronte evidentemente a tutto pur di conquistare l’accesso al piano superiore, alla Serie D. L’incertezza che grava sul tema dei ristori, il conseguente problema ad adeguarsi alla lettera col protocollo in uso in quarta serie, la curva dei contagi che non consente chissà quale pensiero ottimistico, se non il contrario, e il fatto di doversi rimettere in gioco nel contesto di un format ancora tutto da decifrare (l’ipotesi più credibile è quella di un girone a 12 squadre in tutto il territorio emiliano-romagnolo, con in palio due promozioni e zero retrocessioni, ndc), sono elementi più che sufficienti a desistere dall’idea di anteporre la vena passionale ad una logica ben più razionale.
Nel frattempo il Crer sta raccogliendo anche i pareri delle altre
realtà dilettantistiche, dalla Promozione alla Terza, per una sospensione totale già annunciata e che si può dare per certa.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà