De Respinis: “Gioco meno a causa del modulo, ma accetto le decisioni del mister”

19 Aprile 2021


“Abbiamo commesso l’errore imperdonabile di concedere spazi eccessivi quando al termine della gara mancava ancora tanto tempo e avremmo potuto gestire meglio la fase immediatamente successiva al mio gol”. Alessandro De Respinis ha commentato così il ko rimediato dal Piacenza nella gara con l’Albinoleffe che, da potenziale festa-salvezza, è divenuta nuovo rimpianto in una stagione giunta ormai all’epilogo. A Zona Piace, su Telelibertà, il centravanti ha ovviamente analizzato il momento della squadra che è comunque vicinissima al traguardo prefissato ad inizio stagione: salvezza senza playout.

“Non abbiamo mai pensato realmente ai playoff, se non nelle ore immediatamente successive alla vittoria di Crema – ha detto ancora De Respinis -. Ora abbiamo il dovere di provare a chiudere i giochi a Vercelli, nonostante si affronti una grande squadra”.

Con l’attaccante si è parlato anche del suo impiego part-time dopo un inizio da titolare: “Il modulo con due trequartisti “a piede invertito” predilige un centravanti con caratteristiche differenti da quelle del sottoscritto che invece è più funzionale quando arrivano cross dagli esterni. Credo sia tutto qui il motivo del mio minutaggio inferiore rispetto a qualche mese fa: io ho sempre accettato le scelte di Scazzola e mi limito a sfruttare al massimo le opportunità che mi vengono concesse”.

Addirittura la sconfitta a Vercelli potrebbe, in caso di concomitanti risultati favorevoli dagli altri campi, potrebbe consentire al Piace di festeggiare con un turno di anticipo. Chi invece corre per conservare fino alla fine il primo posto è il Fiorenzuola : a rappresentare i valdardesi nello studio di Corrado Todeschi c’erano Simone Potop, difensore rivelazione dei rossoneri, e Andrea Fanzini, responsabile dell’area comunicazione e social del club. I valdardesi, dopo l’epica vittoria ottenuta con il Rimini domenica scorsa, sarà ora atteso da due settimane di stop: il campionato si ferma per consentire a tutte le squadre di recuperare le gare rinviate nel corso dei mesi a causa del Covid.

“Vittorie come quelle con il Rimini danno forza e accendono entusiasmi che non si respiravano da tanti anni – ha detto Fanzini -: ora però dobbiamo continuare a vivere il campionato partita per partita, senza pensare a quale sia l’obiettivo per il quale corriamo e per il quale non ci sono assolutamente imposizioni. Questi ragazzi però, meritano il massimo per quanto fatto fino ad ora”.

Zona Piacenza e Zona Calcio torneranno lunedì prossimo su Telelibertà dalle 20,15.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà