Motonautica, beffa per Giuseppe Rossi. Max Cremona supera il fratello Alex

13 Giugno 2021

I fratelli Alex e Max Cremona

A Boretto Po, nella prima tappa dei campionati mondiali di motonautica, si consuma un’atroce beffa per il nostro Giuseppe Rossi. Dopo aver dominato la seconda manche in rimonta, Rossi va al comando nella terza e decisiva prova. Il vantaggio arriva fino a 200 metri sull’estone Aabrams; ma un infausto destino si consuma a mezzo giro dalla fine quando lo scafo del piacentino praticamente si ferma e tutta la truppa lo sorpassa inesorabilmente. Per cui Rossi si deve accontentare del secondo posto di tappa nella classe F500 alle spalle di Aabrams. Terzo lo slovacco Jung. In questa categoria più che discreto il cammino del debuttante Andrea Ongari, buon quarto nella seconda manche e sesto nella graduatoria finale.

F250 – Nelle tre manche dominate dall’ungherese Peter Bodor, stavolta è Max ad avere la meglio sul fratello Alex Cremona che ottiene due secondi posto vanificati da una mancata partenza nella seconda prova. Quarto in classifica l’abruzzese Pasquale Contento.

F125 – Sfortunatissimo il nostro Luca Finotti costretto al ritiro in tutte le manche. Nella prima dopo essere stato in testa per tre giri e nell’ultima quando era secondo a mezzo giro dalla fine. Il cremonese Mattia Ghiraldi ha chiuso con il quarto posto di tappa. Grande dominatrice l’estone Sanna Kaasik.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà