Angelica Ghilardotti sfiora il podio in Coppa del mondo: è nel gotha del karate

07 Luglio 2022

Angelica Ghilardotti, portacolore del Karate Piacenza – Acrobatic, si è ritagliata un posto nel karate d’eccellenza, della World Karate Federation, classificandosi al settimo posto del torneo mondiale.

La giovane piacentina ha infatti partecipato alla coppa del mondo Under 14 cadetti e Junior che si è tenuta a Porec, in Croazia, nell’importante struttura Zatika che ha ospitato, da giovedì a domenica della scorsa settimana, la grande competizione internazionale dove erano presenti 2.100 atleti provenienti da 55 nazioni di tutti i continenti, sia per conquistare punti utili alle prossime Olimpiadi giovanili, che si terranno in Senegal, e sia per aggiudicarsi il posto di titolare della Nazionale per il campionato mondiale che si terrà in Turchia in ottobre 2022.

L’atleta piacentina, campionessa d’Italia 2021 e vicecampionessa d’Italia 2022, è allenata dal maestro Gian Luigi Boselli, dall’allenatore Pier Paolo Cagnoni e dal tecnico Giorgio Livelli e ha gareggiato nella categoria junior (16-17 anni) – 53 kg con ranking nella classifica mondiale al 69° posto della sua categoria.

Il livello della competizione era eccezionale e Angelica ha disputato cinque durissimi incontri conqui- stando il settimo posto nella classifica di gara.

Al primo incontro ha battuto l’atleta del mondo slovena attualmente al secondo posto nel ranking mondiale già vincitrice dello scorso anno della coppa del mondo di Porec, bronzo agli europei 2021, bronzo agli europei di Praga disputati da appena tre settimane e bronzo alla coppa del mondo tenuta in Messico.

Nel secondo round ha avuto la meglio sull’atleta francese numero 78 del ranking mondiale. Durissimo anche il terzo incontro nel quale la giovane piacentina ha vinto contro l’atleta della nazionale greca, sestan nel ranking mondiale, oro ai campionati europei 2021 e oro alla coppa del mondo di Cipro.

Al quarto incontro, ormai vicina alla finale, ha incontrato una fortissima atleta egiziana che ha avuto la meglio sulla piacentina che è stata però “ripescata”.

Dopo la sosta di due ore ha ripreso la corsa per la medaglia di bronzo, ma meno concentrata rispetto alla prima parte della gara, ha perso di misura con l’atleta della nazionale croata al 52esimo posto del ranking mondiale.

In base all’eccellente prestazione, Angelica è entrata nelle prime trenta atlete del mondo nel ranking WKF portando lo sport piacentino a livello mondiale.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà