Caorso: espulso il figlio, mister insulta e minaccia l’arbitro 16enne

27 Ottobre 2022

Insulti, minacce a un minorenne e quattro giornate di squalifica: questa volta è accaduto a Caorso, dove sabato 22 ottobre si è disputata la partita Caorso – Junior Drago degli Under 17 provinciali, finita 3-2 per gli ospiti.

A essere stato oggetto di insulti e minacce di morte da parte di Franco Malvisi, allenatore della squadra di casa poi espulso, è stato un giovane arbitro, che ancora deve compiere diciassettenne anni.

Benché superate le tre giornate di squalifica sia possibile effettuare il ricorso, il Caorso ha deciso fin da subito che non lo farà. A confermarlo è lo stesso Malvisi, che si dice dispiaciuto e che fornisce una spiegazione di quanto successo.

“Sono obiettivo: ho esagerato. Me ne sono accorto e me ne vergogno” afferma l’allenatore.

A innescare la miccia, spiega Malvisi, è stato il gol annullato al figlio Francesco, poi espulso anche lui in seguito a quell’azione.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà