Tu Cronista

Degrado e arbusti che invadono il marciapiede. La denuncia dei residenti

14 settembre 2020

“Non è una via dei sobborghi di una metropoli del terzo mondo, e nemmeno un sentiero nella giungla. E’ una via cittadina, all’interno delle Mura Farnesiane, che meriterebbe dignità e cura al pari delle altre strade di Piacenza”.

E’ l’inizio di una segnalazione di lamentela sul degrado arboreo che ha invaso il marciapiede di via San Bartolomeo, all’inizio della strada partendo da piazzale di Porta Borghetto.

Il lato della via è quello che confina con l’area della ex-Acna, da anni ferma in una empasse burocratica e soggetta ad un contenzioso tra l’amministrazione comunale e la società proprietaria. Una querelle che poco importa al lettore che ha inviato alla casella [email protected] alcune foto che descrivono la situazione più di mille parole. Oltre agli arbusti che hanno ormai invaso il marciapiede, infatti, tra il fogliame si scorgono transenne, reticolati metallici e reti arancioni da cantiere. Senza considerare le foglie secche i rifiuti che si accumulano a terra trattenuti dai rami.

“A noi cittadini e residenti non interessano le beghe legali che il Comune non è capace di dirimere; a noi importa solamente essere considerati al pari di tutti gli altri residenti della città, con marciapiedi percorribili e puliti e assenza di animali selvatici che proliferano nelle aree incolte.” conclude la missiva.

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Tu Cronista

NOTIZIE CORRELATE