Val Tidone Festival

Emozioni alle Rotative: il pianista De Padova vince il premio “Enrica Prati”

La vittoria è arrivata al termine del concerto dei tre finalisti.

18 giugno 2017


Il pianista marchigiano Giulio De Padova ha vinto il concorso “Silvio Bengalli” e la seconda edizione del premio “Enrica Prati” al termine del concerto che si è tenuto nella serata di sabato 17 giugno allo spazio Rotative, in memoria della presidente di Telelibertà e vicepresidente dell’Editoriale Libertà scomparsa nell’agosto del 2015.

A premiare il vincitore è stata l’editrice Donatella Ronconi che insieme alla Fondazione Val Tidone Musica ha fortemente voluto il prestigioso riconoscimento, giunto alla sua seconda edizione.

Insieme a De Padova, si sono esibiti Roman Lopatynskyi dall’Ucraina e Ryutaro Suzuki di origini giapponesi.

I tre sono i meglio classificati al premio pianistico “Silvio Bengalli”.

In quanto vincitore del premio “Enrica Prati”, De Padova ha vinto una borsa di studio, l’invito per un concerto al Val Tidone Festival 2018 e l’ingaggio per un concerto con orchestra in Europa.

“Difficile dover scegliere, il livello è altissimo. Mi sembrava giusto ricordare Enrica con dei giovani così talentuosi che stanno per spiccare il volo” ha affermato Ronconi.

“Piacenza non è un posto così appartato, i finalisti di questa sera provengono da tutto il mondo. Per noi è un grande onore” ha commentato invece il vicepresidente di Editoriale Libertà Alessandro Miglioli.

“Enrica, la nostra editrice, è stata per tutti noi una compagna di viaggio e questa serata a lei dedicata assume un significato ancor più importante” ha dichiarato il direttore di Libertà Stefano Carini. Ad assistere alle premiazioni anche Nicoletta Bracchi, direttore di Telelibertà e di liberta.it.

 

 

 

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE