Blitz dei carabinieri

Oltre mille cessioni in pochi mesi. Spacciatori anche rapinati dai clienti

17 aprile 2018

Spacciatori che vendono droga a decine e decine di clienti, tanto da far documentare agli investigatori addirittura mille cessioni in pochi mesi.
Ma pusher che, a loro volta, diventano vittime degli stessi clienti, che in alcuni casi li rapinano impugnando una pistola per farsi consegnare la dose. Un episodio è avvenuto a Castel San Giovanni dove, tre piacentini e un altro italiano hanno rapinato uno spacciatore e gli inquirenti sospettano che possano aver commesso lo stesso reato nei confronti di altri pusher.
Hanno scoperto di tutto i carabinieri che, su mandato del sostituto procuratore Matteo Centini, hanno indagato per quasi un anno su un giro di spaccio di cocaina, eroina e hashish a Piacenza e provincia.
All’alba di ieri è arrivato il maxi blitz (con tanto di elicottero per il controllo aereo) che ha portato dietro le sbarre 12 persone: otto italiani e 4 stranieri. Le misure cautelari firmate dal giudice del tribunale di Piacenza sono in realtà 15, ma una persona recentemente è morta in un incidente stradale e due sono ricercate.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE