Traffico di droga dello stupro e altre sostanze proibite: arrestati due piacentini

27 Ottobre 2021

Ci sono anche due piacentini, attualmente ai domiciliari, fra i 39 arrestati nell’ambito dell’operazione condotta dai carabinieri del Nas di Roma (coordinati dal procuratore aggiunto di Roma Giovanni Conzo) contro un traffico di droghe sintetiche acquistate dall’estero sul web o sul darkweb.
In totale, 11 persone sono agli arresti domiciliari e altre 28 in carcere.

Fentanyl (un oppioide sintetico da 50 a 100 volte più potente della morfina), ma anche Ghb (droga dello stupro) e sostanze psicoattive, acquistati sul darkweb hanno fatto scattare l’operazione dei Nas.
Dalle prime ore di questa mattina, i militari del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, a seguito di articolate e complesse indagini coordinate dalla Procura della Repubblica della Capitale, hanno infatti dato esecuzione in varie località del territorio nazionale, con la collaborazione dei reparti dell’Arma locale, dei nuclei cinofili, nonché con il supporto dei nuclei elicotteri, dei Ris e di Europol, all’ordinanza di applicazione delle 39 misure di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Roma nei confronti di altrettante persone ritenute gravemente indiziate, a vario titolo, dei delitti di autoriciclaggio, importazione e traffico aggravati di fentanyl, droga dello stupro, catinoni sintetici e altri principi farmacologici appartenenti alla categoria delle “Nuove sostanze psicoattive”, acquistati sul deep e sul darkweb. Nell’operazione, che ha visto impiegati oltre 200 militari, sono state effettuate anche numerose perquisizioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà