Stamattina la firma

Telefono Rosa: siglata la prima convenzione. Quasi un contatto al giorno

17 settembre 2018

“Le istituzioni sono riconoscenti a Telefono Rosa e hanno il dovere di aiutare l’associazione che svolge un ruolo insostituibile per la nostra società”: parole del sindaco Patrizia Barbieri durante la presentazione della convenzione siglata dal Comune di Piacenza con l’associazione che dal 1994 si occupa delle donne vittime di violenza. “Siamo l’ultima realtà dell’Emilia Romagna ad aver firmato la convenzione, e’ un momento che attendevamo da tempo. Consideriamo quella di oggi la nostra rinascita” – ha commentato commossa Donatella Scardi, presidente di Telefono Rosa.

La convenzione annuale, già approvata dalla Conferenza socio sanitaria fornisce a Telefono Rosa 112mila euro per lo svolgimento dell’attività che coinvolge città e provincia. Fino al 2015 l’associazione si è basata solo sul volontariato, da tre anni può contare su tre impiegate part time. Le persone che si sono rivolte al Centro antiviolenza nei primi otto mesi del 2018 sono state 149, (67 arrivano dalla città). Le segnalazioni da terzi sono state 27. Il totale dei contatti con il Centro e’ di 176 persone, una media di 22 donne al mese, quasi una al giorno. Nelle strutture protette del territorio piacentino sono state prese in carico nei primi otto mesi dell’anno 9 donne e 15 minori.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE