Atti persecutori

Pluripregiudicato aveva reso impossibile la vita a baristi e clienti a Gossolengo: arrestato

3 novembre 2018

Un 44enne di Gossolengo è stato arrestato per atti persecutori aggravati, in un caso anche dalla discriminazione razziale.
Il pluripregiudicato tormentava due bar nel comune di Gossolengo, presentandosi ubriaco e minacciando o aggredendo quotidianamente titolari o avventori. Da aprile a ottobre, sono stati diversi gli episodi: un cliente minacciato con un coltello, un altro rincorso e percosso con un bastone dotato di gancio metallico, col quale gli aveva danneggiato anche l’auto. Un giovane del Burkina Faso era stato ingiuriato e minacciato di morte in quanto di colore. In un altro caso titolari e clienti si erano chiusi dentro al bar, mentre lui li minacciava da fuori con un coltello. Un titolare è stato costretto a chiudere il bar per una settimana, visto che a causa dei comportamenti dell’uomo il locale era deserto. Il 44enne di trova in carcere al termine dell’indagine coordinata dal pubblico ministero Antonio Colonna e condotta dai carabinieri di Rivergaro.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE