Nomina ad aprile

Un questionario segreto ai sacerdoti piacentini per tracciare l’identikit del nuovo vescovo

4 gennaio 2019

Passa anche da una procedura inusuale e coperta dal segreto l’individuazione del nuovo vescovo di Piacenza e Bobbio, che dovrà essere nominato da Papa Francesco nei prossimi mesi, dopo la rinuncia all’incarico per ragioni di età di monsignor Gianni Ambrosio.
Come spiegato sul quotidiano Libertà di oggi, la Nunziatura apostolica in Italia invierà un questionario finalizzato ad ottenere l’identikit del nuovo vescovo. Le lettere arriveranno nei prossimi giorni ad un ristretto numero di sacerdoti piacentini: vicario generale, vicari episcopali, membri del consiglio presbiterale, ma non è detto che non giungano anche a qualche parroco di periferia o di campagna e addirittura a qualche laico. Saranno sottoposte al segreto. Nessuno potrà rendere noti né le risposte né il fatto stesso di aver ricevuto la missiva.
L’indagine nel clero diocesano è il primo dei sei passaggi che porteranno alla nomina del nuovo vescovo di Piacenza e Bobbio, verosimilmente nel prossimo mese di aprile.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE