Trail

Correre in Libertà: tre marce nel “ponte” della Liberazione del 25 aprile

20 aprile 2017

Tre marce in tre giorni. Anche nel ponte del 25 Aprile, che inizia domenica e finisce martedì con la Festa della Liberazione, i piacentini amanti della corsa e delle camminate avranno di che scegliere.

Si comincia domenica con la marcia “Aspettando l’estate” che, partendo da Costa di Casaliggio, porterà i podisti a spasso nella valle del torrente Luretta. Martedì, poi, ci saranno due eventi diversi in due diverse località della nostra provincia: stiamo parlando della Marcia di Primavera che si snoderà lungo gli argini del Po a Castelvetro e della Marcia della Liberazione, camminata fra i cippi che nella città di Piacenza ricordano partigiani, militari e civili caduti nell’ultima guerra.

Ma andiamo per ordine. E cominciamo con il primo di questi eventi, la marcia “Aspettando l’estate” che a Costa di Casaliggio, nel comune di Gragnano, è ormai una tradizione. Quella di domenica prossima sarà infatti la 26esima edizione di questo evento organizzato dal Gruppo Marciatori Costa. La marcia ha come punto di partenza l’oratorio di Costa di Casaliggio. Da lì cominciano tre diversi tracciati, da 6, 11 e 18 chilometri. «L’ultimo corre anche nell’alveo del torrente Luretta – spiega Gabriele Bacci, presidente del Gruppo Marciatori Costa – è il più bello perché si arriva anche sulle prime colline di Gazzola e si incontrano davvero dei begli angoli di natura. Il percorso più corto è adatto anche ai passeggini e quindi alle famiglie con bimbi piccoli, perché il terreno è tutto piatto». E proprio per i bambini è nata questa manifestazione, che vede assegnare ogni anno al gruppo più numeroso di iscritti il trofeo Cesare Bacci, in ricordo del fratello del presidente del Gruppo Marciatori che all’età di soli 11 anni morì a causa di una forma rara di leucemia.

La partenza della marcia “Aspettando l’estate” è ad orario libero: dalle 7,30 alle 9,30. Lungo i percorsi vi sarà un punto di ristoro ogni 6 chilometri circa. «E al ristoro dopo l’arrivo, si potrà mangiare anche una pizza calda, fatta sul momento con forno a legna – dice Gabriele Bacci -. Poi, col biglietto della marcia, si potrà partecipare a un’estrazione di premi».

Avrà tre percorsi anche la Marcia di Primavera che è in programma martedì a Castelvetro. L’evento, giunto alla 42esima edizione, è organizzato dal Gruppo Marciatori Avis-Aido-Admo del paese in riva al Po. I partecipanti, partendo dalla centrale piazza Biazzi, potranno seguire tracciati di 6, 10 e 18 chilometri che li porteranno attraverso la campagna e i tratti boschivi della Bassa piacentina e lungo gli argini del Grande fiume. La partenza, anche in questo caso, è ad orario libero: dalle 7.30 alle 9.

Sempre martedì, ma al pomeriggio, a Piacenza si terrà la camminata che Spi-Cgil e Associazione Nuovi Viaggiatori Cisl organizzano in occasione della Festa nazionale della Liberazione. I partecipanti saranno guidati fra i cippi che ricordano i caduti in guerra. Partenza alle 15 da piazza Cavalli. Rientro, con ristoro, alle 16.30.

CATEGORIE: Sport

NOTIZIE CORRELATE