Siena-Pro Piacenza 1-0

I rossoneri giocano e sprecano, la capolista Robur è senza pietà

13 ottobre 2017

Il Pro Piacenza torna da Siena con un colossale carico di rimpianti: dopo aver fallito in serie opportunità da gol anche clamorose, i rossoneri subiscono in pieno recupero la rete della beffa firmata dal destro di Emmausso. Un 1-0 immeritato e che lascia tanto amaro in bocca in casa piacentina.

Mister Pea, per il confronto con la capolista rispolvera il 4-4-2 e propone nuovamente Mastroianni al centro dell’attacco, mentre in difesa c’è Calandra a destra con Messina sul versante opposto. Magnani si affida al consueto 4-3-3 che ha in Marotta il terminale offensivo sostenuto da Guberti e Campagnacci.

Primo tempo spettacolare con le due squadre che si danno battaglia senza tatticismi e con le occasioni da gol che sono fioccate in maniera copiosa. Le più clamorose sui piedi di Bulevardi per i toscani che in avvio sfiorano il gol con il tocco sotto misura del centrocampista che non trova la porta e che a metà frazione chiama Gori al grande intervento. Pro che non sta a guardare e che al 15′ costruisce un’opportunità colossale con Barba che serve Bazzoffia: da due passi, l’esterno spara incredibilmente sul fondo.

Non cambia il canovaccio nel corso della ripresa, con Aspas e soci sempre pronti a ripartire, ma purtroppo anche a sprecare: prima è ancora Bazzoffia ad allargare troppo il diagonale da ottima posizione, dopodiché l’ottimo La Vigna esplode un gran destro da posizione defilata ma Pane è prodigioso. Si prosegue su ritmi altissimi per tutto il corso del secondo periodo, con la fatica che evidentemente annebbia la lucidità in fase di ultimo passaggio su entrambi i fronti. C’è tempo anche per l’esordio stagionale di Musetti schierato per gli ultimi dieci minuti. Proprio l’ex Parma ha sul destro il pallone dello 0-1 ma la sua sassata in diagonale trova ancora Pane a respingere di piede. La beffa è però dietro l’angolo, perché al 47′ è il neo entrato Emmausso a lasciar partire un destro a giro da trenta metri che sorprende Gori: è il pallone che spedisce in orbita il Siena, sempre più capolista, che punisce oltre i propri demeriti un Pro a cui sarebbe probabilmente andato stretto il pareggio.

Prossimo impegno per i rossoneri, domenica prossima al Garilli con il Prato.

ROBUR SIENA-PRO PIACENZA 1-0
MARCATORI
Emmausso al 47′ s.t.
ROBUR SIENA (4-3-3) Pane 7; Brumat 5,5, Sbraga 5,5 D’Ambrosio 6, Iapichino 6; Bulevardi 6 (dal 48′ s.t. Terigi s.v.), Gerli 6, Vassallo 5,5 (dal 30′ s.t. Damian s.v.); Guberti 6,5 (dal 30′ s.t. Cristiani s.v.), Marotta 6, Campagnacci 6 (dal 16′ s.t. Emmausso 7,5). (Crisanto, Rossi, Mahrous, Panariello, Rondanini, Romagnoli, Cruciani, Guerri, Lescano, Neglia). All. Mignani 5,5
PRO PIACENZA (4-4-2) Gori 6; Calandra 6,5, Beduschi 7, Belotti 6,5, Messina 6; Bazzoffia 6 (dal 36′ s.t. Starita 6), La Vigna 7, Aspas 6,5, Barba 6; Mastroianni 6,5 (dal 36′ s.t. Musetti 6), Alessandro 6. (Bertozzi, Battistini, Calandra, Cavagna, Cesari, Monni). All. Pea 7
ARBITRO D’Ascanio di Ancona 6
NOTE Ammoniti D’Ambrosio e Brumat

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE