Terza categoria

“Va al bar, si ubriaca e fuma in campo”: giocatore squalificato cinque turni

15 maggio 2019

Dopo le maxi squalifiche di settimana scorsa, provocate dalle veementi proteste nei confronti del direttore di gara nel corso di un match di campionato, è ancora la Terza Categoria a regalare spunti questa volta al limite dell’incredibile.
Sono cinque le giornate di squalifica rimediate da un calciatore del Gropparello dopo l’ultimo turno di domenica, ma questa volta le motivazioni riportate dal giudice sportivo sul comunicato ufficiale rasentano il surreale.

“Il tesserato è stato espulso perché, quale calciatore in panchina, abbandonava il terreno di giuoco senza autorizzazione per recarsi al bar – si legge sul documento della Figc – si approvvigionava di bevanda alcoolica, rientrava sul terreno di giuoco e si posizionava nel campo per destinazione, vicino alla panchina avversaria. L’arbitro si avvicinava allo stesso, sorpreso anche a fumare, per formalizzare l’espulsione; si accorgeva che era in “stato di evidente ubriachezza”. Il comportamento posto in essere è assolutamente non prevedibile, sconcertante e privo di etica, che non ha nulla a che vedere con la sanità dello sport”.

IL COMUNICATO DELLA FIGC PIACENZA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE