Calcio

Dopo 25 anni Enrico Zoino lascia l’incarico di giudice sportivo

8 luglio 2019

Per quasi 25 anni, l’attesa dei suoi verdetti del mercoledì, hanno lasciato con il fiato sospeso centinaia di calciatori e dirigenti del nostro calcio. Dalla prossima stagione, non ci sarà più la firma di Enrico Zoino a certificare la “lista dei cattivi” settimanale del pallone nostrano: un addio annunciato nei giorni scorsi sul suo profilo Facebook e che l’ex dirigente del tribunale di Piacenza ha confermato ieri. Ci sarà un nuovo giudice sportivo, Zoino lascia e lo fa dopo anni e anni di onorata carriera, di sentenze divenute giurisprudenza e pure di squalifiche pesantissime susseguenti ad episodi di estrema violenza registratisi purtroppo sui campi della provincia.

“Quale l’episodio più incredibile sul quale mi sono dovuto esprimere? Una volta un calciatore tentò di centrare un arbitro scagliandogli addosso una sedia. Purtroppo la classe arbitrale ha vissuto momenti molto complicati, ma la nuova normativa contro il calcio violento credo che stia portando ai frutti sperati e rappresenti deterrente importante”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE