Piacenza

Piacenza, le mani sulla Lega Pro. Ruffini stende il Lecco: +11. Foto

6 dicembre 2015

FotoDELPAPA (33)

Il Piacenza mette le mani sulla Lega Pro. Nello scontro diretto con la seconda della classe, il Lecco dell’ex De Paola, i biancorossi prevalgono di misura grazie alla rete di Ruffini arrivata al 14’ della ripresa. Ora le lunghezze di vantaggio di Matteassi e soci sono addirittura undici.
Primo tempo piuttosto complicato, con Boccanera che devia sul palo una gran conclusione di Baldo dalla distanza. La squadra di Franzini fatica ad esprimere il proprio gioco e, ad un passo dal riposo, il direttore di gara punisce con il calcio di rigore un tocco di mano in area di Ruffini. Carlos França, bomber ospite, calcia dagli undici metri da Boccanera respinge sulla traversa. Scampato il pericolo, Franzini opera alcuni correttivi tattici (si torna al 4-3-3 con l’inserimento di Taugordeau per Galuppini) e al 14’ è 1-0. Sulla punizione da sinistra di Minincleri, Marzeglia da due passi spara a rete ma Lazzarini respinge. Ruffini non sbaglia il tap: è il gol della vittoria perché il Lecco non riuscirà a creare grattacapi in area e il Piacenza allunga ulteriormente per un primato sempre più incontrastato.

PIACENZA: Boccanera; Di Cecco, Ruffini, Silva, Contini; Matteassi, Porcino, Saber; Galuppini (8′ st Taugordeau), Marzeglia, Minincleri. All. Franzini (Cabrini, Cigognini, Battistotti, Sanashvili, Minasola, Mira, Pezzi, S.Franchi)
LECCO: Lazzarini, Heyergue, Bugno, Vignali, Turati, Pergreffi, Ronchi, Di Gioia, França (18′ st Rigamonti), Baldo (21′ st Corteggiano), Cardinio. All. De Paola (Perelli, De Angeli, Barzaghi, Espinal, Fratus, Romano, Joelson).
Arbitro: Raciti di Acireale. Assistenti: Saija (Messina) e De Pasquale (Barcellona P.G.)
Rete: 14′ st Ruffini

Aggiornamento
Al 14′ della ripresa, il Piacenza passa in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Marzeglia si ritrova il pallone del vantaggio da due passi, Lazzarini sventa, ma sulla ribattuta ci pensa Ruffini a firmare il gol dell’1-0.

Aggiornamento
Al 45′ esatto, Pierpaolo Boccanera respinge il calcio di rigore calciato da Carlos Francça: sul mancino del centravanti, il portiere respinge il pallone sulla traversa e il Piacenza scampa il pericolo. Un penalty concesso per un presunto fallo di mano in area biancorossa da parte di Ruffini. Un episodio controverso che arriva al termine di un primo tempo poco spettacolare, ma molto equilibrato. Il Lecco ha però sfiorato il vantaggio anche in avvio, quando lo stesso Boccanera ha toccato con la punta delle dita un pallone calciato da fuori da Baldo: palla sul palo e grosso brivido per un Garilli davvero ribollente.

Aggiornamento
Il Lecco va ad un passo dal vantaggio: al 13′ infatti, sugli sviluppi di un’azione d’angolo, Baldo esplode un gran destro che Boccanera devia sul palo alla sua destra. E’ il primo squillo di una gara molto equilibrata ma che si sta sviluppando su buoni ritmi.

Aggiornamento
C’è Galuppini al posto di Stefano Franchi, mentre Minincleri parte dal primo minuto. Carlo França è ovviamente il pericolo numero uno in casa Lecco. Pubblico delle grandi occasioni allo stadio Garilli in occasione del big match della 17esima giornata del campionato di serie D.

PIACENZA: Boccanera; Di Cecco, Ruffini, Silva, Contini; Matteassi, Porcino, Saber; Galuppini (8′ st Taugordeau), Marzeglia, Minincleri. All. Franzini (Cabrini, Cigognini, Battistotti, Sanashvili, Minasola, Mira, Pezzi, S.Franchi)
LECCO: Lazzarini, Heyergue, Bugno, Vignali, Turati, Pergreffi, Ronchi, Di Gioia, França (18′ st Rigamonti), Baldo (21′ st Corteggiano), Cardinio. All. De Paola (Perelli, De Angeli, Barzaghi, Espinal, Fratus, Romano, Joelson).
Arbitro: Raciti di Acireale. Assistenti: Saija (Messina) e De Pasquale (Barcellona P.G.)
Rete: 14′ st Ruffini

Notizia delle 12
Oggi alle 14.30, allo stadio Garilli, il Piacenza ospita il Lecco secondo della classe. Uno scontro al vertice della graduatoria del girone B di serie D che potrebbe indirizzare in maniera decisa le sorti del torneo. I biancorossi sopravanzano gli uomini del “pirata” De Paola con otto punti di vantaggio a quasi metà del cammino: una eventuale vittoria di Matteassi e soci potrebbe scavare solco incolmabile da qui alla fine del campionato. Al contrario, un successo dei blucelesti riaprirebbe i giochi in vista di un girone di ritorno senza respiro. Sono annunciati sugli spalti dello stadio anche un centinaio di tifosi provenienti dalla cittadina lombarda.
Capitolo formazione: grande incertezza in casa Piacenza vista l’indisponibilità di Cazzamalli (squalificato) e le incognite legate ai possibili rientri di Taugordeau e Stefano Franchi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE