Il gioco perfetto per un Natale in famiglia? Ma ovviamente Switch Sports

Di Andrea Peroni 23 Dicembre 2022

Vai alla pagina principale di Gaming

Wii Sports, nel 2006, aveva sdoganato il videogioco come prodotto di intrattenimento per tutta la famiglia. Del resto, questa è sempre stata la missione dell’allora innovativa console di casa Nintendo, pionieristica piattaforma capace di interpretare e rappresentare l’esperienza ludica. Con i suoi sensori di movimento, Wii permetteva qualcosa di completamente differente dai suoi rivali dell’epoca PlayStation 3 e Xbox 360, più impegnati a farsi la guerra a suon di sparatutto che a cercare di attrarre nuovo pubblico.

Inutile dire che l’annuncio di Nintendo Switch Sports all’inizio dell’anno sia stato accolto con fragorosi boati dalla comunità di aficionados della grande N, che dopo tanti anni potevano tornare a sfidarsi virtualmente mettendo in mostra tutte le proprie abilità nei vari sport proposti.

Il risultato è forse leggermente al di sotto delle aspettative, specie per come alcuni sport siano stati trattati con meno approfondimento rispetto ad altri, ma nella prospettiva di un prodotto che deve essere accessibile anche a chi prende in mano un Joy-Con di Switch per la prima volta, l’erede di Wii Sports fa egregiamente il suo lavoro. La precisione dei Motion Controller è infatti ottima, graficamente il gioco offre un gradevolissimo colpo d’occhio in stile cartoon, e il divertimento è genuino e assicurato. Senza dover uscire di casa, il torneo casalingo a bowling, tennis o calcio può partire e spingere anche il più irriducibile degli odiatori di videogiochi.

Perché Switch Sports, in fin dei conti, non è un videogioco come tutti gli altri. Switch Sports è divertimento, è allegria, è convivialità. Il titolo di Nintendo Epd è una piccola oasi felice, fruibile anche in solitaria ma che chiaramente offre il meglio di sé quando si può competere con famigliari, amici o anche altri giocatori online, grazie alle modalità classificate che propone. E poi, è anche un ottimo diversivo dalla solita tombola di Natale. Assistere alle battute dello zio che vedete una volta l’anno e commenta il primo numero estratto con la sempreverde boutade “ambo” da sbellicarsi dalle risate, oppure sperimentare qualcosa di diverso e coinvolgere genitori e nonni in qualcosa di diverso?

Al momento attuale, Switch Sports presenta sette sport giocabili: a Badminton, Bowling, Calcio, Tennis, Pallavolo e Chanbara, combattimento con spade “virtuali” gestite dai controller della piccola console ibrida, si è recentemente unito anche il Golf, uno dei capisaldi della serie Sports di Nintendo, e in futuro arriveranno anche altre discipline. In effetti, vista anche l’importanza riservata dal team di sviluppo alla componente online, è possibile che Switch Sports sarà mantenuto per diversi anni come una sorta di piattaforma sulla quale costruire nuove esperienze e aggiungere sport e contenuti, per mantenere attivo l’interesse e assecondare i giocatori. Già oggi, in ogni caso, il divertimento è assicurato.

 

© Copyright 2023 Editoriale Libertà