Piacenza

Foti lascia il Pdl e aderisce a Centrodestra Nazionale

18 dicembre 2012

“Partecipo alla nuova ed esaltante sfida di Centrodestra Nazionale”. Così l’onorevole del Pdl Tommaso Foti ha annunciato via Facebook la sua adesione al movimento lanciato da Ignazio La Russa. Un messaggio quello di Foti, 52 anni, eletto la prima volta alla Camera per An nel ’96, che ha naturalmente dato uno scossone al centrodestra locale. I primi che sono pronti a seguirlo sono l’ex consigliere Marco Civardi, che non condivide la possibile investitura di Monti, e l’attuale consigliere di Palazzo Mercanti Erika Opizzi: quest’ultima si è presa ancora qualche giorno per ufficializzare la sua posizione, ma ha già chiarito che intende seguire il coordinatore piacentino nel neonato movimento. Dai banchi della Provincia Filippo Bertolini applaude la decisione del leader: “Come al solito si dimostra non solo un bravo politico, ma anche una persona lungimirante. Sono pertanto pronto a seguirlo”. A suo avviso è troppo presto capire che scenari si delineeranno in consiglio, anche se Bertolini pensa che verrà mantenuto l’assetto di maggioranza. Apprezzamenti a Foti anche dal sindaco di Lugagnano Papamarenghi che commenta sul social network: “La stima nei tuoi confronti è tanta e si rafforza dopo questa tua scelta di coerenza. In bocca al lupo”.

Un po’ più cauto l’assessore provinciale Sergio Bursi: “Sono convinto che Foti abbia l’esperienza e la capacità necessarie per fare le sue scelte che comprendo, ma personalmente sto ancora facendo le mie valutazioni”. Il collega all’ente di via Garibaldi, Andrea Paparo, ex candidato sindaco della città, parla di “una situazione in grande movimento come non si era mai vista negli ultimi vent’anni di centrodestra. E’ legittimo –afferma- che ognuno faccia le sue valutazioni, io voglio prima approfondire le proposte che sono in campo.”

Il numero uno Massimo Trespidi fa sapere di attendere notizie ufficiali prima di commentare. In caso di dimissioni di Foti in qualità di vicecoordinatore reggente spetterebbe al presidente della provincia prendere le redini del Pdl.

Il coordinatore cittadino Maria Lucia Girometta dichiara di non essere stupita per la decisione di Foti: “E’ una persona di grande spessore politico, sappiamo da dove arriva e dove batte il suo cuore”. In questa fase di evoluzione politica anche Girometta sta valutando quale strada seguire.

Non si sbilancia neppure il consigliere comunale Marco Tassi: “Sto osservando quale progetto politico emergerà, quel che è certo è che un partito politico di destra forte farebbe bene al Paese”.

Si registra inoltre il rammarico del giovane Giovanni Botti, che si dice dispiaciuto per la confusione che regna e affida il suo sconforto a Facebook: “Io continuo a servire la mia gente, che è la cosa che mi dà più soddisfazione. Per ora continuerò a fare il consigliere comunale nel Pdl, se scioglieranno il partito farò le mie scelte”.

La scelta di Foti raccoglie infine un commento positivo anche dal segretario leghista Pisani: “La coerenza politica gli fa onore” afferma.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Video Gallery