Pdl, Lupi riempie Sant’Ilario: “Basta scaricare il barile su Berlusconi”

18 Febbraio 2013

20130218-220201.jpg

Il Popolo della Libertà riempie l’auditorium di Sant’Ilario. A suonare la carica è l’onorevole Maurizio Lupi, vicepresidente della Camera e ricandidato, capolista col Pdl in Lombardia, fondatore del gruppo per la sussidiarietà. I posti a sedere sono tutti occupati, un centinaio di “fedelissimi” resta in piedi, al fianco del gruppo di esodati che, da settimane, presenzia ad ogni arrivo di “vip” politico, di ogni colore, per chiedere una giustizia che, fino ad oggi, ha sottratto loro sia la possibilità di un lavoro sia quella di una pensione. “Si deve votare Pdl perchè si vuole bene al Paese, agli ideali con cui uno è cresciuto” ha detto Lupi che ha aggiunto: “Noi abbiamo sempre presenti le persone, gli occhi dei nostri cittadini italiani. Anche i tecnici dovrebbero averlo imparato in questi quattordici mesi, ma forse non lo hanno capito affatto. Noi non vogliamo uno Stato di polizia fiscale ma per questo non favoriamo di certo l’evasione fiscale”.
Infine ha difeso Berlusconi: “Il leit motiv è sul fatto che tutte le colpe siano sue, basta – ha affermato – chiediamoci se lo Stato è al servizio dei cittadini o se sono ormai solo i cittadini ad essere al servizio dello Stato”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà