Piacenza

Timori e ansia tra i lavoratori della Mandelli: “Futuro incerto”

8 settembre 2014

mandelli

“Dopo anni di cassa integrazione e contratti di solidarietà nulla è migliorato, anzi la nostra situazione è ancora più incerta, non sappiamo davvero cosa attenderci dal futuro”. Clima decisamente pesante questa mattina alla Mandelli Sistemi di via Caorsana, la storica ditta meccanica piacentina dove si è tenuta l’assemblea del personale alla vigilia della scadenza del contratto di solidarietà (fissata nel 12 settembre) e soprattutto della trattativa sindacale che vedrà Cgil, Cisl e Uil confrontarsi con il nuovo amministratore delegato Saverio Gellini. “Serve un piano di rilancio, i problemi legati alla crisi ci sono, ma il marchio Mandelli e la nostra professionalità possono garantire una stagione di crescita”, hanno aggiunto i lavoratori (120 in totale), molto preoccupati dalle voci di possibili esuberi, pare una ventina. Tutte ipotesi che dovranno essere confermate o smentite nel corso del confronto che sindacati e dirigenza avranno nei prossimi giorni. Nel frattempo tra i dipendenti dominano paura e ansia.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE