Piacenza

Grandi manovre a Piacenza a un mese e mezzo dalle regionali

11 ottobre 2014

regione emilia romagna

A un mese e mezzo dalle elezioni regionali del 23 novembre sono iniziate ormai ufficialmente le grandi manovre anche a Piacenza. Quattro i nomi che ciascuna lista deve presentare, in molti casi la quaterna è già ufficiale. E’ il caso del Partito democratico, che sostiene la corsa a presidente di Stefano Bonaccini. A contendersi il seggio sicuro di consigliere regionale (anche se per il Pd piacentino c’è la concreta speranza di arrivare a due) saranno il segretario locale Gianluigi Molinari, l’assessore regionale uscente Paola Gazzolo, l’ex sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni e l’assessore comunale di Piacenza Katia Tarasconi.
In casa Pd sarebbe scoppiato un piccolo caso, legato ai cartelloni che Molinari e Tarasconi ha già affisso in città. Da Bologna hanno fatto sapere ai diretti interessati di non aver apprezzato questa sorta di fuga in avanti, visto che le candidature devono ancora essere ufficializzate dalla segreteria regionale. “Non abbiamo violato alcuna disposizione, abbiamo avuto l’ok dalla direzione provinciale”, la secca replica dei due.
Gli altri due democratici in lizza, Gazzolo e Ghisoni, hanno invece incontrato ieri il premier Matteo Renzi, in visita ai luoghi del Modenese colpiti dal sisma.

Negli altri schieramenti non stanno certo a guardare: Forza Italia, Lega nord e Fratelli d’Italia cercano l’intesa sul candidato presidente, ma a livello locale sembrano aver deciso su chi puntare. Gli azzurri candideranno, salvo sorprese, il consigliere regionale uscente Andrea Pollastri, l’ex sindaco di Caorso Fabio Callori, Gloria Zanardi, responsabile provinciale dei Club Forza Silvio, e Wendalina Cesario, consigliere comunale di Castelsangiovanni.
La Lega nord ha scelto invece il sindaco di Ziano ed assessore provinciale all’Agricoltura Manuel Ghilardelli, Matteo Rancan, assessore a Cortemaggiore, Loredana Bossi, ex vicesindaco di Sarmato, e Silvia Testa di Podenzano.
Fratelli d’Italia svelerà la quaterna nella prossima settimana, l’unico nome certo è quello di un big: l’ex parlamentare e attuale consigliere comunale di Piacenza Tommaso Foti.

Per “L’altra Emilia-Romagna” corrono i piacentini Manuela Bruschini, Andrea Poggi, Stefania De Micheli, Basilio Riga, a sostegno della candidata alla presidenza Maria Cristina Quintavalla. Infine il Movimento 5 Stelle, con le primariette on line, ha deciso di puntare su Silvana Lucia Gnecchi, Roberta Buzzini, Roberto Accordino e Leonardo Vecchi, in appoggio a Giulia Gibertoni aspirante governatrice.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE