Un’icona della musica brasiliana come Toquinho in concerto al Municipale

19 Marzo 2018

Il musicista brasiliano Toquinho festeggia i 50 anni più uno di successi intramontabili e torna in Italia con una serie di concerti che toccheranno l’anima poetica della Bossa Nova e la magia inconfondibile degli “Afro Sambas”, ripercorrendo i brani che hanno fatto innamorare il pubblico di tutto il mondo. Ci sarà anche una tappa piacentina per questo tour al Teatro Municipale venerdì 23 marzo alle 21.15. Un grande evento firmato Fondazione Teatri di Piacenza e Piacenza Jazz Club, una delle date nel cartellone principale del Piacenza Jazz Fest.

La storia del cantautore si è incrociata spesso con quella del nostro Paese, che è diventata di fatto la sua seconda patria. Qui si venne a rifugiare fin dagli anni Settanta ai tempi della sua fuga dalla dittatura militare in Brasile insieme al suo maestro Chico Buarque de Hollanda. L’incontro che segnò la sua carriera avvenne nel 1969 quando strinse amicizia con il poeta Vinicius de Moraes e si legò a lui in un sodalizio artistico di lunga durata all’interno dell’ambiente artistico e intellettuale che si era radunato a Rio de Janeiro. Da qui in avanti si registrano tutta una serie infinita di successi che segnarono l’inizio della Bossa Nova. La fama in Italia gli arriva nel 1969 con il disco “La vita, amico, è l’arte”.

Per questo concerto, che sarà tutto un omaggio alla musica brasiliana e un tributo ai suoi amici e maestri, Toquinho sarà affiancato dalla splendida voce di Greta Panettieri, con la quale riproporrà tutti quei duetti che lo hanno reso così celebre in Italia e nel mondo. Sul palco con loro inoltre suoneranno Itaiguara Brandão al basso e chitarra e Zè Mauricio a batteria e percussioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà