Terrepadane, dieci anni di utili: ok al consuntivo, fatturato oltre 180 milioni

20 Aprile 2018

20180420-220240.jpg

Oggi, venerdì 20 aprile, il consiglio di amministrazione del Consorzio Agrario Terrepadane ha votato e approvato il progetto preliminare di Bilancio per l’esercizio 2017 che verrà portato all’assemblea generale di fine maggio. Il fatturato complessivo del Consorzio, rispetto allo scorso anno, è cresciuto di circa 4 milioni di euro, ponendosi stabilmente oltre la soglia dei 180 milioni.

“Nonostante un’annata complicata sia dal punto di vista climatico che dal punto di vista delle quotazioni di alcune produzioni agricole (riso in primis) – afferma Dante Pattini, direttore generale del Consorzio Terrepadane – abbiamo raggiunto buoni risultati economici, segno che le aziende, tra le tante difficoltà hanno comunque continuato a premiare un approccio nuovo e una visione lungimirante della nostra agricoltura anche nella gestione del credito”.

“Il 2017 è stato un anno nel quale Terrepadane, confermando la sua leadership sulla coltura del pomodoro, si è orientata più marcatamente su un’offerta innovativa – prosegue Pattini – una visione che viene accolta molto positivamente non solo quando parliamo di fornitura o di rinnovo tecnologico delle aziende, ma anche e soprattutto sul fronte dei servizi. Quest’anno abbiamo introdotto nel nostro ventaglio offerte tutta una serie di importanti novità, attività nelle quali il Consorzio affianca operativamente l’agricoltore nella gestione imprenditoriale, ottimizzando i flussi di lavoro interni e migliorando le performance aziendali”

Grande soddisfazione dunque, espressa ovviamente anche dal presidente di Terrepadane, Luigi Bisi che ha sottolineato come sia il “decimo anno consecutivo che la nostra realtà ottiene un risultato positivo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà