Terrepadane

Approvato il bilancio 2018: due milioni in più di fatturato rispetto al 2017

2 maggio 2019

Il 2018 è stato un anno particolarmente positivo per Terrepadane che, recentemente, ha chiuso l’11esimo bilancio positivo. A testimoniarlo sono i dati: l’anno scorso ha visto un fatturato di 182 milioni di euro, un bilancio che è cresciuto di due milioni rispetto al 2017. Inoltre, dal 2013 al 2018, sono oltre 42mila le azioni gratuite ripartite tra i soci, proporzionali all’utilizzo dei servizi della cooperativa. “Questi numeri – ha affermato il presidente Marco Crotti – ribadiscono come la mission del Consorzio Agrario Terrepadane sia stare a fianco delle aziende agricole associate, cercando di offrire le migliori condizioni sia in termini di fornitura dei mezzi tecnici sia nei servizi di assistenza. Siamo consapevoli del fatto che oggi sia sempre più difficile per le imprese ricavare un reddito dalle attività agricole, ma sappiamo anche quanto l’innovazione giochi un ruolo chiave in un mercato così competitivo”. Nel corso dell’assemblea sono inoltre stati presentati i settori più preformanti, in particolare la crescita del settore macchine con la leadership nel mercato a Piacenza, l’ampliamento dell’offerta nella concimazione liquida e biologica soprattutto per la risicoltura nel Pavese, il settore mangimi, le tecniche di irrigazione più efficienti e tutti i servizi gestionali offerti alle aziende.

Inoltre, Terrepadane rinforza il legame diretto con il consumatore attraverso l’apertura, prevista alle 8.00 di lunedì 6 maggio prossimo in viale Martiri della Libertà a Mede (Pavia), di un nuovo punto vendita.  “Terrepadane vuole avvicinarsi direttamente al consumatore, allargando la sua offerta al mondo dell’hobbistica, del giardinaggio e del pet food, mantenendo l’affidabilità e la  professionalità che contraddistinguono il Consorzio Agrario”. Queste le parole che Cinzia Molinari, responsabile del Garden di Terrepadane, ha utilizzato per presentare “TuttoGiardino”. Ampia l’offerta all’interno dei locali completamente rinnovati, con la consulenza del personale competente: si va dalle attrezzature manuali ai prodotti – con linee anche biologiche – per la protezione di piante e fiori, dagli arredi per gli esterni fino agli articoli e ai mangimi destinati agli animali domestici.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE