Fino al 3 marzo

Sono partiti i saldi. I commercianti piacentini: “Arrivati troppo presto”

4 gennaio 2020

In Valle d’Aosta, Basilicata e Sicilia i saldi sono iniziati ieri, venerdì 3 gennaio, mentre nelle altre Regioni i consumatori hanno dovuto attendere qualche ora in più: a Piacenza gli attesi sconti sono partiti questa mattina. In tanti si sono riversati nei negozi del centro a caccia del capo o dell’accessorio desiderato il cui acquisto è stato rimandato in attesa dei ribassi. I commercianti del centro storico piacentino, invece, sono quasi tutti d’accordo del dire che “i saldi sono arrivati troppo presto”.

Secondo il Codacons gli italiani spenderanno in media a testa 145 euro con una flessione del 10% e solo quattro su dieci faranno acquisti. Se in passato i saldi riguardavano prevalentemente abbigliamento e calzature, oggi interessano tutto il commercio e gli acquisti si fanno anche online.

Le associazioni dei consumatori ricordano alcuni consigli per gli acquisti. Il cartellino deve indicare il prezzo praticato prima della vendita di fine stagione e il nuovo prezzo scontato. La possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme In questo caso scatta l’obbligo della riparazione, sostituzione o rimborso. E’ consigliato anche diffidare di ribassi esagerati, controllare sempre le etichette e conservare lo scontrino.

I saldi proseguiranno fino al 3 marzo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE