I risultati piacentini

Borgonzoni vince in 45 comuni su 46. Morfasso roccaforte leghista, a Vernasca Pd al 35%

27 gennaio 2020

Nel Piacentino Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra, ha trionfato in 45 comuni su 46. L’unico in controtendenza sul nostro territorio è Cerignale in Alta Val Trebbia, dove ha vinto Stefano Bonaccini con il 65% dei voti e si è affermata la lista Emilia Romagna Coraggiosa del candidato Massimo Castelli, sindaco del paese, che ha ottenuto il 66% dei consensi.
A Morfasso, Farini e Besenzone, Bergonzoni ha ottenuto il 75% dei voti. La candidata leghista ha superato il 70% anche a Bettola, Carpaneto e Pianello.
Nel capoluogo Piacenza ha vinto Borgonzoni con il 52% distaccando di circa 9 punti percentuali il presidente uscente Bonaccini. Negli altri comuni più popolosi, a Fiorenzuola ha vinto Borgonozoni con il 56% mentre Bonaccini si è fermato al 39%; a Castel San Giovanni 63% per la candidata del centrodestra e 32% per il presidente della Regione.
La percentuale più alta per Bonaccini, dopo Cerignale è stata registrata a Bobbio (43%), nel capoluogo della Val Trebbia, la lista Bonaccini Presidente ha ottenuto il 19% dei voti trainata dal candidato e sindaco del paese Roberto Pasquali, lista che ha superato il Pd (15%).

La Lega Nord è stata in generale la lista più votata, i comuni in cui il consenso è stato più ampio sono stati Morfasso con il 65% (alle Europee 63%), Besenzone (61%), Farini (60%). Nella coalizione di centrodestra, ovunque si è affermata come seconda lista Fratelli d’Italia con un picco del 24% a San Giorgio dove era candidato l’ex sindaco Giancarlo Tagliaferri, 19% Gazzola, 18% a Caorso dove era candidato l’ex primo cittadino Fabio Callori e a Zerba. Forza Italia terza lista della coalizione, rispetto alle Europee è in calo, risultato migliore a Cortemaggiore con il 7% (il sindaco Gabriele Girometta è commissario provinciale del partito).

Nel centrosinistra, il risultato migliore del Partito Democratico, è stato ottenuto a Vernasca con il 35% dove era candidato l’ex sindaco Gianluigi Molinari, seguito dal 29% di Zerba, 28% di Villanova e 27% registrato a Fiorenzuola, Gragnano e Monticelli.
Emilia Romagna Coraggiosa è la seconda lista del centrosinistra. Oltre a Cerignale, ha ottenuto un buon risultato anche a Ottone (16%).

Risultato migliore per il candidato del Movimento 5 Stelle Simone Benini a Ottone (4,11%).

Complessivamente, nel Piacentino Lucia Borgonzoni ha ottenuto il 59,58% dei voti (Lega Nord 44,02%, Fratelli d’Italia 13,73%, Forza Italia 2.78%, Progetto Emilia Romagna 0,92%, Giovani per l’Ambiente 0,34%).
Stefano Bonaccini 36,97% (Pd 24,03%, Emilia Romagna Coraggiosa 3,93%, Bonaccini presidente 3,66%, Europa Verde 1,20%, Più Europa 1,04%, Volt Emilia Romagna 0,24%).
Gli altri candidati: Simone Benini 2,66% (Movimento 5 Stelle 3,37%); Domenico Battaglia 0,33% (Movimento 3V Vaccini vogliamo verità 0,36%); Stefano Lugli 0,25% (L’Altra Emilia Romagna 0,38%). Nessuna lista collegata alle candidate Marta Collot (0,11%) e Laura Bergamini 0,11%. Le schede nulle sono state 2.225, bianche 731, contestate: 58.

 

I RISULTATI 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia