Concerto

Fiordaliso torna sul palco: “Un pensiero a mia madre Carla, uccisa dal virus”

14 luglio 2020

A portare la grinta sul palco dell’Avila ieri sera (13 luglio) è stato l’uragano Fiordaliso che ha inaugurato la riapertura del locale con Emanuela Bongiorni e la sua orchestra. È stato il primo concerto per la cantante piacentina dopo il contagio da Coronavirus e la perdita dolorosa della madre Carla, lo scorso aprile. Ma la musica è una medicina che le dà coraggio: “È proprio il palco che mi da la forza per ripartire, è quella cosa che non ti fa pensare a niente”.

Tra i brani interpretati, oltre ai noti “Il mare più grande che c’è” e “Non voglio mica la luna”, la cantante ha voluto rendere omaggio alla madre, intonando “La casa in via del campo” assieme alla sorella Cristina. “È una canzone che da giovane cantavo con l’allegra compagnia, era un po’ un mio cavallo di battaglia. Avevo registrato una cassetta e mia madre a mia insaputa la mandò alle selezioni per il Festival di Castrocaro. Mi chiamarono ma io non volevo andare, avevo già 25 anni e ormai mancava poco alla scadenza dei termini. E poi ci volevano centomila lire per l’iscrizione, soldi che non avevo. Lei mi disse “L’é l’ültim piaser ca t’at dmand”. Così mi sono iscritta, facendo dei sacrifici, vinsi Castrocaro insieme a Zucchero e da lì è iniziata la mia carriera. È stato tutto merito di mia mamma”.

https://youtu.be/rvpYT_dGNIw

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE