Martedì Grasso: il concerto di Carnevale del Nicolini su YouTube

15 Febbraio 2021

Un carnevale a ritmo di musica. Domani, 16 febbraio, alle 10 una cinquantina di allievi del Conservatorio Nicolini si alternerà sul palco del salone per dar vita ad una maratona musicale. Il concerto di Carnevale sarà trasmesso in diretta streaming sul canale di YouTube del Conservatorio al quale saranno collegati centinaia di giovani studenti di una dozzina di scuole materne, elementari e medie di Piacenza. Lo spettacolo, che propone brani di Schumann, Chabrier, Borodin, Mozart, Gade, Alessandrini, Verdi, Rossini e alcune colonne sonore di film Disney, rientra nella rassegna “Una Stagione su… misura”, ideata e curata dalla docente di pianoforte del Nicolini Patrizia Bernelich.

“Il progetto, giunto ormai all’ottavo anno, si pone l’obiettivo di far incontrare gli allievi più esperti del Conservatorio con gli studenti più piccoli delle scuole del territorio per trasmettere a quest’ultimi l’amore e il fascino della musica e, allo stesso tempo, permette ai giovani musicisti di esibirsi davanti a un pubblico – spiega Patrizia Bernelich -. Ovviamente quest’anno, con la pandemia, l’incontro diventa virtuale, ma sono sicura che l’intensità e la passione che sempre si sprigionano, quando questi due mondi si uniscono, rimarranno intatte”. I cinquantacinque allievi del Conservatorio che partecipano al concerto fanno parte delle classi di pianoforte, saxofono, contrabbasso, clarinetto, corno, musica da Camera Quartetto d’Archi, musica da Camera pianoforte e marimba, canto e del coro delle voci bianche del Conservatorio.

“Il concerto di Carnevale è un altro momento importante dove mettiamo in mostra i giovani talenti del Conservatorio – dichiara il direttore della scuola musicale di via Santa Franca, Walter Casali -. Diamo la possibilità a questi giovani interpreti di dare il meglio di sé davanti a una platea di giovanissimi, ma non solo; quest’anno infatti, grazie anche alla tecnologia, possiamo mostrare lo spettacolo a tutti sul nostro canale YouTube”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà