Farnese, presto una nuova teca per il Tondo di Botticelli: intervento da 18mila euro

02 Agosto 2021

Valorizzare e tutelare dai segni del tempo il Tondo di Botticelli, la prestigiosa opera conservata nei musei civici di palazzo Farnese. Duplice l’obiettivo con cui l’amministrazione comunale di Piacenza, attraverso l’ultima variazione di bilancio, ha stanziato circa 18mila euro: il budget necessario a realizzare un nuovo allestimento di questo dipinto – uno dei più importanti nella nostra città – raffigurante la Madonna che adora il Bambino.

“Teniamo al centro la conservazione del patrimonio culturale – annuncia l’assessore Jonathan Papamarenghi – e, dopo i lavori di restauro del monumento dedicato a Romagnosi, ci dedicheremo a uno dei tre capolavori assoluti custoditi a Piacenza, cioè il Tondo di Botticelli. S’interverrà con una sistemazione completa della teca, acquistata in passato da Confindustria, tramite l’utilizzo di nuove tecnologie. Anzitutto verrà sostituito il vetro con una lastra antisfondamento come l’attuale, ma anche antiriflesso a differenza di oggi. Ciò – puntualizza l’assessore alla cultura – migliorerà l’impatto emotivo generato dalla visione di questa opera alla quale è dedicata un’intera sala di palazzo Farnese”.

Ma il Tondo di Botticelli va anche protetto meglio. Per farlo, il Comune installerà alla teca un sistema per il trattamento ambientale del quadro, con controllo igrometrico e un pannello di monitoraggio a distanza delle condizioni conservative. “Questo aspetto è fondamentale – prosegue Papamarenghi – perché il dipinto è costituito da tre tavole sovrapposte, coperte da una tela che funge da basamento sul quale operò il Botticelli. L’intervento è previsto subito dopo l’estate, insieme a un rifacimento totale dei pannelli illustrativi che guidano i turisti alla scoperta di questo capolavoro del Rinascimento”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà