Musei, biblioteche ed eventi: “Visitatori arrivano già con il green pass”

06 Agosto 2021

Dopo l’influenza spagnola che portò via colui che le diede vita, la Signora di Klimt fa i conti con la pandemia da Covid e le nuove restrizioni per contrastare il virus che hanno introdotto l’obbligo del green pass per entrare nei luoghi chiusi, compresi musei, cinema e biblioteche. Da oggi, 6 agosto, per ammirare il famoso quadro, già vittima di numerosi colpi di scena, occorrerà essere vaccinati contro il Coronavirus, oppure dimostrare di essere guariti da pochi mesi o ancora, aver effettuato un tampone da non oltre 48 ore. Alla Galleria Ricci Oddi di Piacenza, dove è custodito il dipinto, hanno lanciato una App per facilitare la gestione dei turisti. I visitatori stamattina non si sono fatti trovare impreparati. Si sono presentati muniti del loro green pass già informati delle regole da seguire. Stesse procedure adottate a Palazzo Farnese dove l’organizzazione adottata ha permesso di facilitare gli ingressi senza che si creassero disagi o code. Il certificato verde è richiesto anche per gli eventi, all’aperto, legati a Estate Farnese. Numerose sono state le chiamate per chiedere informazioni da parte di chi aveva già acquistato i biglietti per gli spettacoli. Stesso discorso vale per gli ingressi alle biblioteche comunali dove il pass è obbligatorio.

GUARDA LE INTERVISTE DI MARZIA FOLETTI 

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà