Conservatorio Nicolini, concerti e recital: domani via al Festival Piacenza Musica

10 Settembre 2021

Al via l’evento musicale dell’anno del Conservatorio Nicolini. Sabato 11 settembre, con la presentazione del volume celebrativo sui 180 di vita del Conservatorio e col concerto inaugurale diretto dal maestro Enrico Dindo, ha inizio il Festival Piacenza Musica; nove giorni di concerti, incontri, conferenze, recital. Una trentina di eventi gratuiti che coinvolgeranno oltre 50 musicisti e un repertorio di più di 30 autori. Sono in prevalenza docenti dell’istituto i protagonisti dei vari appuntamenti che, sul modello dello scorso anno, contrassegnano tre momenti della giornata: mattino, pomeriggio, sera.

A far da contrappunto ai concerti, che si svolgeranno nel Salone dei Concerti e nel chiostro, si inseriscono tre incontri-conversazioni dedicati a Dante (come ricorda il sottotitolo della rassegna: “…E risonavan per l’aere”) analizzato da prospettive e in epoche diverse. Il 14 settembre, inoltre, saranno realizzate alcune installazioni interattive ed eventi performativi a cura delle scuole di Musica Elettronica e Composizione. L’evento seguirà le ore della giornata (come nell’Ulisse di Joyce) e presenterà vari materiali, acustici, elettronici, audiovisivi.

Una kermesse, dunque, che consente alla scuola di alta formazione musicale di aprire ancora una volta le porte alla sua città per uno continuo e proficuo scambio artistico culturale. “Una rassegna di altissimo livello a partire dalla presenza del maestro Enrico Dindo, violoncellista di fama internazionale, che inaugurerà il Festival dirigendo e suonando da solista nel concerto con musiche di Beethoven” dichiara il direttore del Conservatorio Walter Casali. “Fare musica per noi è una gioia che vogliamo condividere con tutti”. Un rapporto quello tra Piacenza e la scuola di alta formazione musicale che vuole essere ancora più stretto ed espandersi. “Ormai il nostro festival è diventato un appuntamento fisso che noi offriamo alla città per intensificare sempre più il nostro legame con il territorio” afferma la presidente del Conservatorio Gianna Arvedi. “Ci stiamo impegnando, inoltre, a diffondere la nostra musica oltre le mura del Conservatorio affinché possa raggiungere chiunque”.
Al seguente link è possibile prenotare gratuitamente i posti.

Per assistere agli eventi bisogna essere muniti di green pass. Il programma completo del Festival è consultabile sul sito del Conservatorio Nicolini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà