“Preludio” alla Filo per i primi 50 anni di Teatro Gioco Vita. Iniziative in cantiere

16 Ottobre 2021

Nel pomeriggio di sabato 16 ottobre un Teatro dei Filodrammatici inedito ha ospitato il “Preludio” dei festeggiamenti del Teatro Gioco Vita per i suoi primi 50 anni. 1971-2021. Tanta è la strada fatta, la storia percorsa dal centro di produzione teatrale piacentino diretto da Diego Maj e ora proiettato in un futuro che è già presente, nelle mani dei figli Jacopo e Maddalena Maj e di uno staff artistico, organizzativo, tecnico e amministrativo che corrisponde all’immagine di una grande famiglia di 35 persone. Diverse sono le iniziative in cantiere per celebrare la ricorrenza nel corso di questa stagione 2021/22; ieri, un primo momento di condivisione con la cittadinanza tra musica, arte visiva e convivialità.

In sala, una mostra “double face”. Dodici manifesti d’artisti, realizzati ad hoc per l’occasione, e altrettanti manifesti storici, da spettacoli, eventi e rassegne che hanno segnato la storia della nostra città.

A intrattenere il pubblico, momenti di spiritosa animazione teatrale con gli attori Nicola Cavallari e Andrea Cavarra. Nell’adiacente cortile del Conservatorio “Nicolini” si poteva uscire a prendere una boccata d’aria, a bere un bicchiere di vino, a brindare con i mitici batarò della Valtidone cucinati dai volontari dell’associazione Amici di Rocca Pulzana.

Bella la cornice musicale dal vivo con i musicisti dell’Ensemble del Conservatorio “Nicolini”.

Dopo il “Preludio”, a dicembre l’”Atto 1°” dei festeggiamenti corrisponderà alla presentazione del libro per i 50 anni del Gioco Vita mentre a giugno 2022 l’“Atto 2°” sarà una grande giornata evento di festa per tutta la città.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà