Incontri, arte e musica per la Grande festa della famiglia: “I figli sono la speranza”

14 Settembre 2022

“I figli sono la speranza che fa rinascere un popolo” la frase di papa Francesco al centro della tredicesima edizione della Grande festa della famiglia che si terrà questo fine settimana tra le vie, le piazze e i palazzi del centro storico cittadino. La tre giorni di festa è promossa dal forum delle associazioni familiari presieduto da Agostino Maffi in sinergia con la Diocesi di Piacenza e Bobbio.

“La famiglia è quel luogo dove uno è accolto per quello che è, dove vince la verità dell’io –  le parole di Maffi -. Non immaginiamo una famiglia ideale dove non ci sono limiti e fragilità, al contrario immaginiamo una famiglia che vive le difficoltà della vita quotidiana e in questo vogliamo essere d’aiuto”.  Nei tre giorni ricchi di iniziative e incontri, verranno evidenziate problematiche ed esperienze legate alla vita familiare, affermando la bellezza della famiglia, non chiusa su se stessa, ma aperta e inserita nella comunità che la circonda. La grande festa della famiglia – organizzata con la collaborazione del Comune di Piacenza e del settimanale diocesano Il Nuovo Giornale – partirà venerdì con la tavola rotonda incentrata sul tema “economy of Francesco” che si terrà dalle 17.00 all’interno della Sala Panini del PalaBanca eventi. Il giorno dopo all’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano si terrà un incontro dedicato alla famiglia come chiave di sviluppo e di crescita civile. Alle 18.30 in Cattedrale ci sarà la messa presieduta dal Vescovo Adriano Cevolotto. In seguito cena sotto i portici di piazza Cavalli a base di musica con l’esibizione della “Moruzzi junior band”.

“Un evento dove si trattano temi importanti e che ci consente di conoscere meglio il tessuto sociale piacentino – commenta don Roberto Ponzini, direttore dell’ufficio diocesano per la pastorale del matrimonio e della famiglia -. Un evento in coda al grande anno indetto da Papa Francesco dedicato alla famiglia al centro”.  Domenica sono tante le iniziative in programma. Dalle 10.30 grande attesa per il ritorno della Camminata delle famiglie in ricordo di Luigi Gatti. Piergiorgio Visentin in rappresentanza del Comitato sportivo italiano ha spiegato che l’evento nasce in collaborazione con “Cammina con il cuore”: “La camminata verrà arricchita da momenti culturali grazie alle indicazioni che – durante la passeggiata – fornirà la professoressa Valeria Poli sui monumenti storici che caratterizzano la nostra città”.

Durante la giornata saranno vari i momenti in cui si racconteranno le famiglie piacentine. Tra una testimonianza e l’altra ci saranno anche le danze e i canti della comunità peruviana e il laboratorio dedicato ai bambini a cura del “Il Carrozzone degli artisti”. La festa si chiuderà domenica sera con lo spettacolo “Il sarto delle parole” portato in scena al centro di piazza Cavalli proprio dagli attori de “Il Carozzone degli artisti”. Mira Simi ricordando Dostoevskij ha affermato “La bellezza salverà il mondo e noi ci proviamo”. Lo spettacolo dedicato all’importanza del significato delle parole andrà in scena dalle 20.30.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà