“Giunta in grande fermento”. Replica il centrodestra: “Natale nell’incertezza”

07 Novembre 2022

“In questi primi mesi di mandato, la giunta Tarasconi si distingue per un grande fermento. Le decisioni politiche prendono forma, ad esempio il rilancio di palazzo Gotico, le iniziative sportive nei parchi, il sostegno al commercio e il percorso di partecipazione sul Pug“. Così, nel consiglio comunale di oggi, il capogruppo del Pd Andrea Fossati ha rimarcato “l’evidente attivismo degli assessori”.

Pronta, però, la replica dell’ex sindaco Patrizia Barbieri tra le fila dell’opposizione di centrodestra: “Si tratta di risultati messi in cantiere perlopiù dalla nostra giunta. A questo punto dell’anno, tra l’altro, non c’è alcuna certezza sull’imminente rassegna natalizia. Dove sta l’attivismo dell’amministrazione Tarasconi? Sul fronte della cultura, anzi, si è deciso di compiere alcuni passi indietro”. Il riferimento di Barbieri va al taglio di contributi alla Fondazione Teatri e alla galleria Ricci Oddi.

“RISCALDAMENTO ACCESO ALL’INFRANGIBILE” – “Attenzione, la pompa di calore della biblioteca di strada all’Infrangibile è accesa giorno e notte, sette giorni su sette, a 29 o 30 gradi. È una grande spreco, un costo elevato e inutile per l’ente pubblico in questo periodo di difficoltà”, ha segnalato Sara Soresi (Fratelli d’Italia) nel consiglio comunale di oggi. La rappresentante del centrodestra, inoltre, ha consegnato una petizione di circa ottanta firme all’assessore ai lavori pubblici Matteo Bongiorni in cui si chiede la realizzazione di un dosso stradale in via Broni. “L’amministrazione sta effettuando una valutazione complessiva su questa zona urbana – ha ribattuto l’esponente della giunta Tarasconi – nella biblioteca di strada all’Infrangibile, invece, l’impianto di riscaldamento è guasto. L’idea, comunque, è di potenziare ulteriormente questo spazio culturale e aggregativo”.

“VIA IL RATTOPPO” – Da parte di Barbara Mazza (civica Barbieri-Liberi), invece, ecco la richiesta di “provvedere alla sistemazione del tratto di via Sant’Antonino tuttora ricoperto da un rattoppo in asfalto che stona rispetto alla pavimentazione storica”. L’assessore Bongiorni ha chiarito che “è una situazione temporanea, il ripristino del selciato avverrà in un momento adeguato a disturbare la viabilità il meno possibile”.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà