Consiglio, la classifica dei più presenti. De Micheli maglia nera: “Impegni a Roma”

14 Luglio 2023 02:42

Maglia nera a Paola De Micheli. L’esponente del Pd, deputata ed ex ministro, è il consigliere comunale più assente nell’aula di palazzo Mercanti, con 19 presenze su 39 sedute totali dal 18 luglio 2022 ad oggi. È quanto emerge dal bilancio della partecipazione degli eletti nel primo anno di mandato dell’amministrazione Tarasconi.

De Micheli risponde così: “L’impegno in Parlamento e le due campagne elettorali nell’ultimo anno, alle politiche e il congresso nazionale del Pd, hanno limitato le possibilità di intervento in aula, ma seguo con continuità e determinazione tutti i dossier più importanti”.

LA CLASSIFICA – In base ai dati forniti dalla segreteria del consiglio comunale, raccolti fino al 10 luglio 2023, in testa alla classifica ci sono gli “stacanovisti” Matteo Anelli (Pc Coraggiosa), Andrea Fossati (Pd) e Sara Soresi (FdI), oltre alla presidente Paola Gazzolo, con 39 presenze. Ovvero il 100 per cento. Al secondo posto ecco l’ex sindaco Patrizia Barbieri, Nicola Domeneghetti (FdI), Claudia Gnocchi (Per Piacenza), Massimo Trespidi (civica Barbieri-Liberi), Gloria Zanardi (FdI), Luca Zandonella (Lega) e Salvatore Scafuto (Pd) con 38 presenze. Sul terzo gradino del podio, Gianluca Ceccarelli (Pc Oltre), Stefano Cugini (ApP), Luigi Rabuffi (ApP), Federica Sgorbati (civica Barbieri-Liberi), Boris Infantino (Pc Coraggiosa) e Barbara Mazza (civica Barbieri-Liberi) con 37 presenze. Seguono Tiziana Albasi (Pd), Sibilla Brusamonti (Per Piacenza), Luca Dallanegra (Per Piacenza) e Stefano Perrucci (Pd) con 36 presenze. Poi Caterina Pagani (Pc Oltre) e Angela Fugazza (Per Piacenza) con 35, Francesco Casati (Per Piacenza) e Costanza De Poli (Pd) con 34, Sergio Ferri (Pd), Giuseppe Gregori (Per Piacenza) e Margherita Lecce (Per Piacenza) con 33 presenze. Il penultimo posto è occupato da Jonathan Papamarenghi (civica Barbieri-Liberi) che ha partecipato a 22 sedute.
Fuori classifica, Elisabetta Menzani (Per Piacenza) con 25 presenze e Filiberto Putzu (Liberali) con 23, perché sono subentrati in consiglio comunale nel corso del mandato, rispettivamente il 16 gennaio 2023 e il 12 dicembre 2022.

RECORD DI ATTI ISPETTIVI – Nell’ultimo anno l’utilizzo di atti ispettivi, soprattutto da parte dell’opposizione, ha registrato un incremento da record rispetto al passato: le richieste di controllo sull’attività dell’amministrazione sono state 131, di cui 59 avanzate da Fratelli d’Italia e 41 da Alternativa per Piacenza. Nel dettaglio del bilancio complessivo, ecco 62 mozioni (di cui 27 trattate in aula e le altre ancora in attesa), 62 interrogazioni, un’interpellanza e sei risoluzioni. L’aumento è evidente: gli atti ispettivi erano 80 nel 2016, 106 nel 2017, 102 nel 2018, 54 nel 2019, 49 nel 2020 e 35 nel 2021.

I gettoni di retribuzione, che sono assegnati in base al numero di presenze, ammontano a 81 euro lordi per ogni seduta di consiglio comunale e 63 euro lordi per ciascuna commissione.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2024 Editoriale Libertà

Whatsapp Image

Scopri il nuovo Canale Whatsapp di Libertà

Inquadra il QRCODE a fianco per accedere

Qrcode canale Whatsapp