Provincia

Fiorenzuola, ed è subito derby. Mantelli: “Riconquisteremo il tifo con i risultati”

23 agosto 2014

La stagione del Fiorenzuola riparte ufficialmente domani a Fidenza (ore 16 allo stadio Ballotta) con una sfida che in valdarda è considerata come il derby autentico; il primo turno ad eliminazione diretta della coppa Italia di serie D pone una di fronte all’altra la squadra di Mantelli e quella di mister Montanini: al termine dei 90 minuti regolamentari, in caso di parità, subito calci di rigore.
Per il tecnico rossonero, che sulla panchina parmigiana ha esordito nelle vesti di allenatore, il ritorno in terra parmense non può essere considerato un match come gli altri.
“Sono stati sei anni importanti della mia carriera e quindi sarà una gara particolare per il sottoscritto – ha detto Mantelli nel corso dell’intervista rilasciata ai nostri microfoni -: detto questo sarà un test importante in vista dell’inizio del campionato”.

Dopo il match di coppa, mercoledì prossimo ultima amichevole con il Fontana Audax, dopodiché sarà tempo di fare sul serio: primo impegno per Franchi e soci tra le mura amiche con i veneti dell’Abano Terme. Obiettivi? Ovviamente Mantelli ripete il consueto ritornello che maschera a dovere le ambizioni di un Fiorenzuola che però appare in grado di vestire i galloni di outsider, soprattutto alla luce di una campagna acquisti oculata ed intelligente. Gli arrivi di Piccolo e Guglieri hanno fatto lievitare in maniera consistente il potenziale tecnico dei rossoneri.

“Puntiamo alla salvezza e nient’altro: siamo una matricola e mantenere il palcoscenico faticosamente raggiunto è il solo traguardo possibile” tuona Mantelli. All’ex difensore di Cesena e Salernitana non sono bastati i fantastici risultati di questo biennio di lavoro per ricucire il rapporto con il tifo più caldo del Comunale: una situazione decisamente controversa, con il passato nell’odiata Fidenza dello stesso Mantelli e del diesse Guarnieri che evidentemente rappresentano ostacolo insormontabile per i supporters fiorenzuolani.
“Proseguiremo come abbiamo sempre fatto in questi due anni: cercheremo di riconquistarli con l’unico strumento che abbiamo a disposizione, ovvero il gioco e i risultati”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE