Piace, profumo di sorpasso. Fiorenzuola, a Padova per il salto di qualità

18 Aprile 2015

Pc Calcio Fiorenzuola per P.Gentilotti (FotoDELPAPA)COLICCHIO

Con l’Imolese virtualmente al sicuro dall’alto dei 42 punti di classifica, riesce davvero complicato pensare ad un Piacenza, a questo Piace, capace di complicarsi la vita nel match di domani con i romagnoli: i biancorossi di De Paola proveranno a riallacciare il discorso con la vittoria, interrotto domenica scorsa nella trasferta di Scandicci terminata con un rocambolesco 2-2. Il secondo posto della Correggese, ferita dopo la sconfitta subita anche nella finale di coppa Italia con il Monopoli, fa sempre gola e, con i reggiani impegnati nella tana della pericolante Romagna Centro, quella di domani potrebbe essere realmente la domenica del sorpasso.

Il tecnico calabrese dovrà ancora fare a meno di Orlandi e Bertazzoli, ma avrà a disposizione i due granatieri d’attacco Girometta e Tiboni, con il primo che sembra in vantaggio per una maglia da titolare. Centrocampo da reinventare causa le squalifiche di Orlandi e Corso, con il baby D’Aniello che potrebbe essere nell’undici iniziale.

Appuntamento esterno per il Fiorenzuola di Mantelli. I rossoneri sono ad un bivio cruciale: vincere a Padova nella tana del S.Paolo potrebbe significare rilanciare le proprie ambizioni e rimettersi in corsa per un posto play off. Un obiettivo ad un certo punto della stagione messo in pericolo dagli infortuni in serie ma che, alla luce delle ultime due vittorie, con Mezzolara e Fortis Juventus, è tornato di gran moda. E con la notizia dell’ingresso societario di Roberto Pighi, l’entusiasmo in casa rossonera sembra essere tornato ai livelli dei bei tempi. Sognare costa nulla e Piva e soci, in questa stagione hanno saputo sovvertire pronostici che parevano già scritti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà