Serie D, il Fiorenzuola non può sbagliare. Piacenza, a Caravaggio per il record

09 Aprile 2016

Piacenza Calcio - Fiorenzuola (fmd) (40)

Nuovo, ennesimo, test cruciale per il Fiorenzuola. La terza uscita della compagine rossonera sotto la guida di mister Galli, fa registrare la sfida interna con la Varesina. Dopo la sconfitta con il Ciliverghe e il pari esterno di Crema, l’appuntamento con i tre punti non può essere procrastinato oltre. Non tanto per una zona salvezza che, a cinque turni dalla fine del torneo, dista otto punti. Sono le sole quattro lunghezze di margine sul MapelloBonate, penultimo e primo indiziato alla discesa diretta in Eccellenza, a rappresentare i timori maggiori per il gruppo valdardese.

Domani al Comunale potrebbe essere il giorno del rientro dal primo minuto di Ettore Guglieri: di certo, una freccia importante per il neo tecnico rossonero che non avrà però a disposizione lo squalificato Francesco Morga, appiedato per un turno dal giudice sportivo. Sembra profilarsi un reparto offensivo composto dal tandem Franchini-Castagna vista la perdurante indisponibilità di Girometta, ancora alle prese con guai di natura fisica.

Viaggia invece alla volta di Caravaggio il Piacenza Calcio cui manca un punto soltanto per centrare il secondo obiettivo stagionale, dopo aver ottenuto anzitempo la promozione in Lega Pro: il record di punti, 87, conquistati dal Montichiari nella stagione 1999 è ad un passo dall’essere infranto visto che i biancorossi veleggiano in testa al girone a quota 86.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà