Agonia Fiorenzuola: solo un pari con l’Olginatese, play out sempre più lontani

24 Aprile 2016

IMG_5250.JPG
L’agonia del Fiorenzuola continua: in una gara da vincere a tutti i costi con la tranquilla Olginatese, i rossoneri non vanno oltre l’1-1 in rimonta. Il distacco dalla Virtus Bergamo, a due turni dal termine, è di 10 punti, oltre i 7 che significano retrocessione diretta.

Al Comunale, il rientro in panchina di Mantelli è bagnato nella maniera più sciagurata: al 7′ infatti, Castagna conquista un rigore ma Morga calcia in maniera pessima e il portiere blocca in presa. Il Fiorenzuola è animato da buone intenzioni, ma l’incedere cala con il trascorrere dei minuti.
Ad inizio ripresa, la doccia gelata: Mazzini brucia la retroguardia valdardese su un lancio in verticale e supera Comune in uscita. La squadra lecchese amministra e non soffre le confuse manovre piacentine. Dentro anche Girometta, Fiore a tre punte. Il gol del pari arriva al 22′ su calcio di punizione con Castagna, grazie anche ad una fortuita deviazione di un difensore.
Null’altro fino al termine di un match che riduce al lumicino le speranze di agguantate i play out da parte di un Fiorenzuola sempre più depresso.

FIORENZUOLA: Comune; Fogliazza (6′ st Girometta), Piva, Reggiani, Mameli; Sereni (17′ st Maggi), Molinelli (40′ st Pighi), Petrelli; Franchini; Morga, Castagna. All. Mantelli (D’Apolito, Ratti, Donati, Pighi, Kequi, Simone)
OLGINATESE: Celeste, Manta, Menegazzo, Arioli, Invernizzi, Conti, Maresi, Ferrari, Mazzini, Rossi, Aquaro (20′ st Calò). All. Corti (Malvestiti, Ciavarella, Merlo)
Arbitro: Cusanno di Chivasso
Reti: 4′ st Mazzini, 22′ st Castagna

© Copyright 2021 Editoriale Libertà