Pontolliese Gazzola: cinque giornate a Garilli e multa da 120 euro

30 Novembre 2022

Il giocatore del Fidenza, Alessio Bocchi, con il naso sanguinante

Costa cara alla Pontolliese Gazzola la burrascosa vittoria di domenica scorsa sul campo del Fidenza, per il campionato di Prima categoria.
Il giudice sportivo regionale ha squalificato per cinque giornate Andrea Garilli “per aver a gioco fermo colpito con un pugno il naso di un calciatore avversario tanto da farlo sanguinare copiosamente”.
La società piacentina aveva voluto spiegare che quella di Garilli era stata “la reazione a una provocazione”, esibendo tanto di referto medico in cui si evidenzia la rottura di un dente dello stesso Garilli a seguito, secondo la Pontolliese Gazzola, di una precedente aggressione subita.
Una presa di posizione che innescato la reazione del Fidenza, che in un comunicato sul proprio sito web manifesta la propria “indignazione” per quanto accaduto (leggi il testo integrale).
Ma gli strascichi disciplinari per la Pontolliese Gazzola non finiscono qui: l’assistente all’arbitro Marco Ballotta è stato squalificato fino al 21 dicembre “per aver rivolto espressioni offensive nei confronti dell’arbitro. Inoltre mentre faceva rientro negli spogliatoi il Ballotta procurava la rottura del vetro di una foto appesa al muro”. la società dovrà pagare gli eventuali danni richieste dal Fidenza e si è vista rifilare anche una multa da 120 euro “per intemperanze dei propri sostenitori”.
Stessa sanzione, con la medesima motivazione, anche per il Fidenza, il cui allenatore, espulso domenica, è stato squalificato fino al 21 dicembre.

IL COMUNICATO DELLA FIGC

© Copyright 2023 Editoriale Libertà