Val D'Arda

Raccolta differenziata: a Fiorenzuola da lunedì 12 sanzioni per i trasgressori

7 novembre 2012

Sanzioni a partire da lunedì 12 novembre per i cittadini del Comune di Fiorenzuola che non osserveranno il Regolamento di gestione del servizio rifiuti. In particolare gli ispettori ambientali, autorizzati dall’Amministrazione comunale e riconoscibili attraverso l’apposito tesserino, verificheranno la correttezza dell’esposizione dei cassonetti dei rifiuti e delle modalità di differenziazione dei rifiuti stessi.

Per i trasgressori sono previste sanzioni che vanno dai 25,82 euro a 154,92. In caso di abbandono di rifiuti ingombranti o pericolosi oppure nel caso di l’abbandono fuori dalle benne di rifiuti urbani derivanti da potature e sfalcio di giardini, le sanzioni vanno da un minimo di 103,26 euro a un massimo di 619,68 euro.

“Abbiamo verificato – puntualizza il sindaco Giovanni Compiani – la persistenza di alcuni cittadini a non svolgere la raccolta differenziata in modo corretto, preferendo continuare con la modalità indifferenziata o conferendo in modo improprio anche nei contenitori dei rifiuti differenziati, che spesso risultano circondati da rifiuti abbandonati sul suolo, con rilevanti problemi di igiene pubblica e decoro dell’abitato. Considerato che la raccolta differenziata porta a porta ha preso il via nel 2009 e che quindi i cittadini hanno avuto tutto il tempo per adeguarsi alle nuove modalità di raccolta dei rifiuti, considerato che le campagne di informazione da parte dell’Amministrazione comunale non sono certo mancate, abbiamo autorizzato la presenza sul territorio degli ispettori ambientali, che avranno il compito di potenziare i servizi di sorveglianza a tutela ambientale in riferimento alle violazioni del Regolamento di gestione del servizio rifiuti approvato dal’Agenzia d’Ambito, e dunque di potenziare l’efficacia dei servizi di raccolta differenziata”.

“La raccolta differenziata – spiega l’assessore all’Ambiente Sara Felloni – è importante perché rappresenta la base per ogni operazione di recupero e riciclo sia di materia che energetico. È dunque interesse di tutti i cittadini praticarla in modo corretto”.

Si ricorda inoltre che l’ecocentro è aperto al pubblico dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 11,30 e il giovedì pomeriggio dalle 14 alle 16.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE