Val D'Arda

Rissa a Fiorenzuola: cinque marocchini ricercati. Sta meglio il 24enne ferito

27 dicembre 2012

AGGIORNAMENTO DEL 27 DICEMBRE

Sono cinque i marocchini coinvolti nella maxi rissa con i quattro italiani, scoppiata l’antivigilia di Natale a Fiorenzuola, e che ancora risultano introvabili. Uno scontro tra due fazioni che ha causato il ferimento alla mano di un 24enne colpito dalla lama di una sorta di spada. Nonostante abbia rischiato l’amputazione di una mano, le sue condizioni non sono gravi.

AGGIORNAMENTO DEL 24 DICEMBRE

Ha riportato 20 giorni di prognosi il 26enne pugliese protagonista della violenta rissa avvenuta ieri sera in pieno centro a Fiorenzuola. Il ragazzo è stato violentemente colpito a una mano con un oggetto contundente, inizialmente si era parlato di una mannaia e si temeva l’amputazione. Secondo i carabinieri invece è stata utilizzata una spranga. Lo hanno curato i medici del Policlinico di Modena, specializzati nella chirurgia della mano. Nella zuffa sono spuntati anche cocci di bottiglie. A fronteggiarsi tre marocchini e altrettanti pugliesi: il 26enne era insieme al fratello e allo zio. A scaldare gli animi sarebbero stati qualche bicchiere di troppo e un complimento rivolto dagli italiani alla ragazza di uno degli africani. I militari hanno denunciato tutti i protagonisti per rissa aggravata.

LA NOTIZIA:

Una mannaia e alcune bottiglie rotte. Le hanno utilizzate i protagonisti della violenta rissa avvenuta intorno alle 20 in pieno centro a Fiorenzuola. Feriti due giovani, uno trasportato all’ospedale valdardese in condizioni non gravi, l’altro, colpito al braccio dalla mannaia, portato d’urgenza al Policlinico di Modena specializzato nella chirurgia della mano: rischia l’amputazione. La rissa è scoppiata nelle vicinanze del 118 di Fiorenzuola, sul posto stanno intervenendo i carabinieri.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE