Atlantis, trattativa in bilico. Festa di addio dei lavoratori

18 Gennaio 2013

I dipendenti di Atlantis hanno deciso di organizzare una festa di addio il 29 gennaio, a Sariano di Gropparello, invitando chiunque li abbia aiutati nei settantaquattro giorni di trattativa. Sarà un’occasione di saluto prima della chiusura definitiva della produzione nella storica fabbrica: il grande “Titanic”, così battezzato in paese, fermerà definitivamente la sua produzione il 31 gennaio. Ma, intanto, i rappresentanti dei lavoratori tornano a tirare la giacchetta all’azienda, parte del gruppo Azimut Benetti, perché l’esito raggiunto nella trattativa – durata tredici ore e chiusa poco più di una settimana fa – è ancora al centro di una discussione tra le parti. «Ci sono alcune evidenti incomprensioni – conferma Mara Bertocchi, rsu dello stabilimento – ma vogliamo venirne a capo».

© Copyright 2021 Editoriale Libertà