I guardiani dell’ex Arsenale: “Non potevamo controllare tutta la merce”

24 Gennaio 2013

“Non potevamo controllare tutta la merce in entrata e in uscita dall’Arsenale, controllavamo i colli più grossi e quelli che non erano chiusi in casse”. E’ quanto emerso nell’udienza del processo al generale Taddei, ex direttore del Polo di mantenimento pesante nord di Piacenza, in cui sono stati chiamati a testimoniare titolari di imprese di autotrasporti e scavazioni e sottufficiali dell’esercito. Sono stati gli avvocati Marco Tassi e Gianmarco Lupi, che assistono uno dei sottufficiali accusato di furto e falso in atto pubblico, a chiamare a testimoniare una ventina di dipendenti dell’ex Arsenale tra autisti e guardiani. E tutti hanno confermato l’impossibilità materiale al controllo di tutte le merci in entrata ed uscita dal Polo di mantenimento.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà