Il cane impedisce al postino di consegnare la posta e la proprietaria viene condannata

14 Febbraio 2013

L’ingresso del tribunale di Piacenza

Cane impedisce al postino di consegnare documentazione processuale ad una signora che si ritrova cosi condannata in via definitiva ad un anno e sei mesi per esercizio abusivo della professione. La donna attraverso il suo avvocato Michele Morenghi ha però potuto dimostrare che non aveva saputo del processo che la riguardava (è stata infatti processata contumace e con avvocato d’ufficio) e il legale nei giorni scorsi ha potuto chiedere l’appello. La donna ha inoltre inviato un esposto al Ministero delle comunicazioni per chiedere come mai non le sia stata recapitata la posta.

Tributarista di Alseno condannato a tre anni per non aver versato imposte all’agenzia delle entrate per diversi suoi concittadini che si erano rivolti a lui per sbrigare queste pratiche. Gli stessi utenti sono stati poi contattati dall’ufficio delle entrate e dovranno sborsare di nuovo le imposte che avevano già pagato al tributarista che è stato anche condannato a risarcire i danni arrecati a tre delle persone che si erano rivolte a lui e che si sono costituite parte civile.

Condannato a tre anni di pena con rito abbreviato titolare di un’agenzia pubblicitaria per aver emesso fatture per operazioni inesistenti con lo scopo di frodare il fisco. Sostanzialmente il pubblicitario non avrebbe versato imposte per circa tre milioni di euro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà