Mobili delle case popolari lasciati dagli inquilini donati ai più poveri

05 Aprile 2013

Recuperare i mobili delle case popolari lasciati dagli inquilini per donarli a chi ha bisogno. Comune e Acer hanno trovato una nuova soluzione per risolvere il problema dell’utilizzo del mobilio abbandonato negli alloggi liberati e ancora in buone condizioni. La cooperativa “Des Tacum” si occuperà di recuperare i mobili e di sistemarli con l’aiuto di lavoratori svantaggiati. L’arredamento verrà poi donato alle famiglie più bisognose. Il materiale irrecuperabile sarà invece smaltito da Iren. Il progetto è stato presentato stamattina dal sindaco di Piacenza Paolo Dosi, l’assessore comunale Giovanna Palladini, il presidente di Acer Giorgio Cisini, i rappresentanti di Iren Selina Xerra e Eugenio Bertoncini e il presidente della cooperativa Samuele Bertoncini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà